rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
San Giovanni San Giovanni

Gay street, esplode il panico: ieri sera lanciate due bombe carta

I lanci sono avvenuti da due moto in corsa a poca distanza l'una dall'altra. Il locale Colosseum Bar non ha subito danni. Una persona è stata colpita da una scheggia all'orecchio e medicata. Grillini: “E' emergenza omofobia”

Due moto in corsa, due bombe lanciate a poca distanza l'una dall'altra, una persona colpita all'orecchio da una scheggia. Ancora omofobia a Roma. Stavolta la paura è esplosa ieri sera, poco prima di mezzanotte, in un altro luogo simbolo della comunità omosessuale della Capitale, la Gay street, ovvero via San Giovanni in Laterano, all'ombra del Colosseo.

Il lancio, secondo quanto riferito dal presidente dell'Arcigay Roma, Fabrizio Marrazzo, è avvenuto contro un bar frequentato da lesbiche tra via di San Giovanni in Laterano e via Ostilia. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Piazza Dante a Roma. Il bar non ha subito alcun danno, secondo quanto riferito dai militari. La persona colpita all'orecchio dalla scheggia di una fioriera è stata medicata.

Sempre nella stessa via il presidente di Arcigay Roma, Fabrizio Marrazzo, ha denunciato un'altra violenza, avvenuta una settimana fa, quando “una donna è stata aggredita da quattro giovani in sella a due ciclomotori ed avevano i capelli rasati".

Parla di emergenza omofobia Franco Grillini, presidente di Gaynet Associazione giornalisti gay: "Si vogliono ricacciare le persone omosessuali indietro di trent' anni le si vuole nascoste ed impaurite. Non siamo più ai tempi della dittatura e nemmeno le bombe carta saranno in grado di riportare indietro le lancette della storia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gay street, esplode il panico: ieri sera lanciate due bombe carta

RomaToday è in caricamento