San GiovanniToday

Nuova aggressione contro un gay: picchiato il cantautore Emilio Rez

La denuncia è del circolo Mario Mieli. Rez è stato seguito, aggredito e picchiato nonostante si sia rifugiato in un negozio della zona. Ad aiutarlo solo un uomo di colore. L'aggressore è fuggito, sparendo nel nulla

“Brutto frocio! Ora ti faccio vedere io!”. Lasciano pochi dubbi le parole pronunciate durante l'aggressione al cantautore gay Emilio Rez: si è trattato anche in questo caso di violenza omofoba. A dare notizia dell'aggressione è stato oggi il circolo Mario Mieli che ha raccontato fatti avvenuti lo scorso 19 agosto.

Emilio Rez, gay e noto cantautore, più volte ospite del Maurizio Costanzo Show, è stato fermato a piazza Re di Roma da una persona che gli ha chiesto indicazioni stradali. Dopo avergliele date, Rez ha continuato per la sua strada. Dopo un po' però è stato raggiunto di nuovo dalla stessa persona che ha iniziato ad inveire contro di lui, minacciandolo prima verbalmente.

Successivamente, nonostante Rez o si sia prontamente rifugiato in un laboratorio di dolciumi nei pressi di Piazza Re di Roma ed abbia chiamato al telefono in sua difesa gli amici che aveva lasciato qualche minuto prima, è stato seguito all'interno del locale e pesantemente malmenato. Contro di lui frasi ingiuriose del tipo: “Brutto frocio! Ora ti faccio vedere io!”.  Solo un ragazzo di colore è intervenuto in difesa del cantautore.

A salvarlo è stato l'intervento di due pattuglie della Guardia di Finanza parcheggiate proprio fuori dal laboratorio e di una volante della Polizia accorsa sul posto, chiamata dagli amici di Rez. L’aggressore è scomparso e a nulla sono valse le ricerche delle tre macchine delle forze dell’ordine.

Rez è stato medicato al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Giovanni dove gli è stato diagnosticato un trauma cranio- facciale, alla spalla sinistra, alla schiena e alla gamba sinistra con una ipoacusia (abbassamento della capacità uditiva all’orecchio sinistro) che gli sono valsi una prognosi di 5 giorni.

L'episodio si inserisce nella scia di  quelli dei giorni scorsi quando al gay village due ragazzi sono stati aggrediti e accoltellati da Svastichella. Due giorni fa al Tiburtino il tentato incendio al Qube, discoteca che ospita la serata gay Muccassassina, tra le più famose del suo genere in Italia.

Unanime lo sdegno da parte di tutte le associazioni omosessuali.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento