San Giovanni San Giovanni / Via la Spezia

Il Giorno delle Memoria, tra letture video e testimonianze

Il Municipio ha patrocinato quattro iniziative per celebrare il Giorno della Memoria. Tra video, letture e testimonianze, a scuola e nella Biblioteca di via La Spezia

Roma Capitale, insieme al Municipio VII ed alle Biblioteche di Roma, hanno messo in campo quattro iniziative volte a commemorare il Giorno della Memoria. Si parte dal “Consiglio Municipale  aperto”che si terrà lunedì 27 gennaio, presso l’Istituto Tecnico Statale Commericale “G. da Verrazzano”, in via Contardo Ferrini, zona Cinecittà. Vi prenderanno parte anche gli studenti delle scuole del Municipio.

LA DEPORTAZIONE FEMMINILE - Nel corso della stessa giornata, ma nel pomeriggio, andrà in scena un secondo appuntamento, questa volta presso la Biblioteca Appia. Con il Laboratorio di Storie e di Arti “La Memoria nostra amica fragile”, verrà affrontato il tema della deportazione femminile, a partire dal libro di Daniela Padoan “Come una rana d’inverno”. Il volume  raccoglie infatti le testimonianze di tre italiane deportate ad Auschwitz e prigioniere nel campo femminile di Birkenau. Vi parteciperà Anna Maria Piemonte.

LE PERSONE DISABILI - Lunedì 3 febbraio, sempre alla Biblioteca comunale di Via La Spezia 21, il tema della Memoria sarà declinato secondo l’esperienza del famigerato Aktion T4, il programma nazionale di eutanasia che il regime nazista adottò verso le persone diversamente abili. In questa sede, si arriverà anche ad affrontare l’evoluzione dei diritti relative alle persone con disabilità, secondo quanto sancito dalla relativa Convenzione ONU.

L'OLOCAUSTO DEGLI OMOSESSUALI - Lunedì 17 febbraio, invece, avrà per argomento una delle etnie maggiormente colpite dal delirio nazista: i nomadi. Con la partecipazione di Massimo Converso dell’Opera Nomadi, si affronterà il percorso dei diritti riconosciuti dalla popolazione Rom, partendo dalla reclusione e lo sterminio nei campi, fino ad arrivare alla “Strategia Nazionale di Inclusione” adottata in Italia nel 2012.

LA DEPORTAZIONE DEI ROM - I quattro appuntamenti dedicati alla Memoria, si concluderanno venerdì 20 febbraio, sempre alla Biblioteca Appia, in occasione del quale sarà trattato, con Francesco Maccarone per il Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli, la condizione di confino che in Italia vissero le persone omosessuali, senza dimenticare la drammatica sorte che, nella Germania nazista, spettava a coloro ritenuti “colpevoli di sodomia”. Quattro appuntamenti per non dimenticare che dalla storia si può imparare, a condizione che se ne conservi la Memoria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Giorno delle Memoria, tra letture video e testimonianze

RomaToday è in caricamento