menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Dal gruppo fb "San Giovanni Appio Latino Tuscolano Mun VII"

Dal gruppo fb "San Giovanni Appio Latino Tuscolano Mun VII"

San Giovanni, la ciclabile è vuota ed i romani protestano: "Su via La Spezia traffico infernale"

La Sindaca nel gennaio del 2019 aveva annunciato una trasformazione che sarebbe stata "presto visibile a tutti"

Il cambiamento della viabilità nel triangolo compreso tra via La Spezia e via Taranto non sta portando i benefici attesi. La nuove ciclabili realizzate sono scarsamente utilizzate. Ed ora chi abita nel quartiere di San Giovanni punta l’indice verso la scelta dell’amministrazione.

Le attese tradite

La riorganizzazione della viabilità, nel quadrante, era stata annunciata come l’ennesimo tassello che avrebbe portato ad una svolta green. La Sindaca, nello spiegare gli interventi previsti nella zona, aveva annunciato “una trasformazione completa che sarà presto visibilie a tutti”. Un’operazione che avrebbe comportato “maggiore decoro e sicurezza per cittadini e residenti”. in un quartiere strategico  “che funge da cerniera tra l quadrante nord e quello sud della nostra città” I romani, per ora, hanno notato soprattutto le auto incolonnate.

Ingabbiati nel traffico

Sulle pagine social dedicate a San Giovanni, la contestazione  non è certo strisciante. Lunedì 8 gennaio c’è chi, mostrando le foto delle auto in fila, ha puntato il dito contro “chi appoggia la riqualificazione di via Taranto e via La Spezia senza abitarci” visto che “la ciclabile è vuota”, mentre i residenti restano “ingabbiati da un traffico infernale”. Una considerazione che è riuscita a suscitare centinaia di commenti, la maggior parte dei quali fortemente critici verso il progetto messo in campo dall'amministrazione Raggi.

Una ciclabile sotto utilizzata

Non c’è soltanto il problema delle auto incolonnate, al cui traffico ha contribuito anche lo sciopero dei mezzi pubblici. Molti sono i romani che stanno contestando l’efficacia di un progetto ciclabile che, nel presente, non sembra incentivare la mobilità sulle due ruote. Non almeno quanto era lecito attendersi, complice i ritardi nella realizzazione degli altri tratti delle ciclabili a cui dovrà essere collegato, a partire da quelle previste sulla via Tuscolana. “Il problema non è la ciclabile, ma lo spazio che le è stato riservato” ha provato ad obiettare qualche residente, sottolineando il fatto  che la sua ampiezza abbia finito per ridurre il sedime dedicato alle auto.

La riduzione della carreggiata 

“E’ una ciclabile che parte dela nulla”, ha osservato un altro  utente, ricevento centinaia di commenti. Lo ha fatto mostrando la foto del tratto compreso tra via Taranto e via Monza, che rappresenta uno dei nodi progettuali della pista di San Giovanni. "E' simile ad un campo da bocce, che non fa nessuno ed ha il solo pregio di ridurre la carreggiata, intasandola". I benefici che la sindaca aveva promesso sarebbero stati  “ visibili a tutti”, due anni dopo quell'annuncio, ancora non si riescono ad apprezzare. Il traffico, in compenso, si nota molto più facilmente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento