Domenica, 20 Giugno 2021
San Giovanni Piazza Camillo Re

Buche e asfalto divelto: piazza Re di Roma 'bombardata'

Un cimitero di buche che rende la piazza impraticabile, una situazione che avanti da anni e sulla quale nessuno è ancora intervenuto. Dello scorso ottobre 89 mila euro di fondi che però non hanno risolto il problema

Più che una piazza sembra un campo di battaglia. E pensare che si trova a pochi metri di distanza dalla celebre basilica di San Giovanni. E' davvero difficile non essere d'accordo con i residenti: "Piazza Re di Roma è diventata impraticabile, non ci si può più camminare senza rischiare di inciampare continuamente nelle buche, se poi si ha un passeggino o una sedia a rotella è davvero impossibile, oltre che pericoloso".

Così commentano gran parte dei cittadini che abitano in zona e che lamentano da tempo le condizioni di degrado della pavimentazione. L'asfalto di piazza Re di Roma è completamente divelto e le buche ormai non si contano più. Sono anni che la situazione è così e, insieme ai residenti, lo sanno bene anche i politici. Alcuni di loro in particolare si sono fatti porta voce delle istanze cittadine battendosi per una piazza che si possa quanto meno attraversare senza doversi guardare continuamente i piedi.



Proprio di questa mattina il sopralluogo dell'assessore all'ambiente di Roma Capitale, Marco Visconti, che, a fine perlustrazione scrive su twitter: "Sono a Piazza Re di Roma per fare il punto sui lavori più urgenti da eseguire. Non si interviene almeno da 10 anni (e non parlo del verde)". Già, nessuno discute sull'urgenza dei lavori, ma qualcuno ci tiene a ricordare all'assessore che lui stesso dei fondi li ha già destinati per il rifacimento della piazza, e proprio, a quanto pare della pavimentazione.

Si tratta di circa 89 mila euro arrivati mesi fa (lo scorso 13 ottobre) in seguito all'interrogazione in Campidoglio di Alessandro Onorato, consigliere Udc. Sempre su twitter Monica De Pinto, coordinatrice nel IX municipio per l'associazione Cambiare Davvero e vice segretario romano giovani UDC, rinfresca la memoria all'assessore. "Caro assessore, ma non è stato proprio lei a destinare i fondi per la piazza?". Visconti risponde: "Quei fondi furono utilizzati per sostituzione arredi, recinzione e verde". In realtà fra gli interventi effettuati nel testo dell'interrogazione si legge anche: "Ripristino di parte della pavimentazione sconnessa della piazza". Che, ad oggi, resta sconnessa.

 
"La colpa è di quella pista del ghiaccio che ci hanno messo due anni fa" tuona un anziano che Re di Roma la conosce bene. "Ha distrutto la pavimentazione, e adesso, chi paga?" A quanto pare a farne le spese sono i cittadini che la piazza, ora, la evitano.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buche e asfalto divelto: piazza Re di Roma 'bombardata'

RomaToday è in caricamento