rotate-mobile
San Giovanni Appio Latino / Via Antonio Coppi, 12

Appio Latino, teatro delle ombre e delicati incastri armonici: arrivano le Cardamomò

Il quartetto che mescola teatro e musica retrò, approda all'Asino che vola, per una performance in cui "gli spettatori saranno portati in un metaforico viaggio nei porti e nelle sale da ballo di un' Europa ormai dimenticata"

A pochi passi dalla Caffarella, in via Antonio Coppi 12, c’è un locale che non disdegna di proporre concerti live, spettacoli teatrali, letture, mostre fotografiche e tanto altro. E’ l’Asino che vola, lo spazio fondato dai fratelli Igor e Piero La Fontana che, in questi anni, ha saputo raccogliere una nutrita ed eterogenea comunità di artisti entusiasti. Tra questi, giovedì 12 dicembre, segnaliamo la presenza delle Cardamomò.

IL QUARTETTO - I Cardamomò sono un quartetto, nato nel 2010 con la curiosità di proporre “un repertorio musicale antico e rigorosamente acustico, di ispirazione francese ed est europea, in una dimensione quotidiana come quella delle strade e piazze di Roma” ci spiegano  Antonia Harper, Marta Vitalini, Gioia di Biagio e Ivan Radicioni -  La voce lirica, il violino, gli organetti e il bombardino evocano, attraverso melodie antiche e raffinati incastri armonici, atmosfere dal gusto nostalgico e retrò. Da questa idea le Cardamomò realizzano uno spettacolo musicale in cui quattro personaggi del passato con le loro storie e canzoni coinvolgono gli spettatori portandoli in un viaggio metaforico nei porti, nelle osterie e nelle sale da ballo di un' Europa ormai dimenticata”.

LO SPETTACOLO - Le Cardamomò,  forti d' esperienze musicali eseguite in importanti teatri italiani, tra cui il Valle, giovedì 12 presenteranno il loro primo videoclip, “Valse de Meduse”, ispirato al teatro d'ombre e realizzato con la motion graphics. Il video, creato da Gioia Di Biagio e Sara Taigher,  è stato realizzato in collaborazione con i collettivi di animazione SoWhat e RatCreative, e ripoduce la seconda delle otto tracce dell’album autoprodotto Cardamomò. Pubblicato nel dicembre 2012, l’album ha visto la collaborazione tra gli altri di Alessandro Pieravanti (Muro del Canto) alle percussioni e Pietro Santangelo (Slivovitz) ai concretismi sonori. L’appuntamento per conoscere le Cardamomò è fissato alle ore 19.30, per l’aperitivo e l’esposizione fotografica del backstage, cui seguirà la proiezione e lo spettacolo dal vivo.

Appio Latino: ecco i Cardamomò

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appio Latino, teatro delle ombre e delicati incastri armonici: arrivano le Cardamomò

RomaToday è in caricamento