San GiovanniToday

Via Otricoli: una voragine aperta da quasi due mesi

Da metà maggio all'incrocio tra via Todi e via Otricoli c'è una voragine larga quasi dieci metri, i cittadini si chiedono quando questo cratere verrà chiuso e si potrà tornare alla normalità

In via Otricoli all'angolo con via Todi, una lunga strada residenziale in cui sono presenti numerosi uffici c'è un vero e proprio cratere, una voragine lunga più di dieci metri e profonda più di due. La grande spaccatura della strada è presente da più di metà maggio e si trova a pochi metri da alcuni uffici della presidenza del Consiglio e della Banca d'Italia: "inizialmente un buco molto profondo, poi si è allargata pian piano - riferisce la proprietaria del bar all'angolo - se non la riparano entro breve io devo chiudere."

Il IX municipio è una zona che ha bisogno della massima attenzione come dichiarò il Presidente Fantino il giorno stesso che si presento la voragine :, "Il municipio è pieno di cavità, ci sono antiche fungaie e tufai". Infatti non è il primo caso del genere che si verifica nel IX municipio: mesi fa ci furono altri due cedimenti della strada a pochi isolati da via Otricoli, in via Genzano e in via Montefalco. Quello che sorprende è che la voragine sia ancora li coperta solo da alcuni assi di legno con la strada ancora chiusa.



"Altro 'danno collaterale' è che tutto il traffico viene convogliato in via Nocera Umbra creando  una certa congestione - specifica Monica de Pinto coordinatrice per il IX municipio dell'associazione Cambiare Davvero e del vice segretario romano giovani Udc  - chiederemo ancora spiegazioni al Presidente Susi Fantino del IX municipio che un mese fa prontamente promise che dal giorno dopo sarebbero iniziati i lavori, ma come si vede è tutto fermo al primo giorno."

La questione centrale, secondo quanto riportano anche i residenti, riguarda la mancanza di una pianificazione chiara nella manutenzione ordinaria della città, i lavori il più delle volte sono di intervento straordinario con relativo aumento di prezzi e tariffe. Lavorare in emergenza significa velocizzare i lavori e a volte non farli nella maniera opportuna, con superficialità e con poca trasprenza
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento