Appio Latino Appio Latino / Circonvallazione Appia

Circonvallazione Appia: la voragine è causata dal cedimento del collettore fognario

La voragine è profonda 4 mt: per chiuderla servono interventi straordinari

Non è stata la prima che si è aperta e probabilmente non sarà l'ultima nel Municipio VII. Ma di sicuro la voragine che si è aperta giovedì 22 in Circonvallazione Appia, è tra quelle che hanno destato maggiore impressione. Il cedimento del manto stradale ripreso in diretta,  così come le auto rimaste miracolosamente sospese, hanno amplificato lo stupore che, solitamente, accompagna la scoperta di una voragine. 

Il collettore fognario collassato

Messa in sicurezza l'area, nella mattinata di venerdì 23 marzo sono stati avviati i lavori per accertare le cause del fenomeno. "Sono state effettuate le prime videoispezioni e si è riscontrato con certezza che, a causare lo sgrottamento, è stato un cedimento del collettore fognario" ha spiegato l'assessore ai lavori pubblici Salvatore Vivace. "Nello specifico, il cedimento si è verificato in un salto di quota del collettore dai 6 ai 10 metri di profondità". La conseguenza è stata il collasso di 4 metri di sottosuolo. Una profondità più che sufficiente per inghiottire la Fiat Panda che vi era parcheggiata a ridosso.

Un sistema fognario antiquato

C'è un aspetto che non è affatto secondario e che l'assessore Vivace ha sottolineato. "Parliamo di  fogne dei primi del '900 e che arrivano quindi ad avere quasi 100 anni". Niente se paragonato alla Cloaca Massima. Tanto se rapportato comunque ad un'infrastruttura costretta a supportare l'utenza di decine di migliaia di romani. Il lavoro per chiudere una voragine di quelle dimensioni, non appare particolarmente agevole.

I lavori e le modifiche alla viabilità

"Per  lavorare a queste profondità - ha chiarito Vivace -  occorrerà mettere in sicurezza l'intero scavo, in prossimità dei palazzi, mediante dei micropali.  Bisognerà quindi  procedere con interventi in straordinario - avverte l'assessore -  Al momento non è possibile poter prevedere una data di riapertura della strada, in questo momento la nostra priorità è quella di tenere in sicurezza l'area". La viabilità resta pertanto soggetta alle modifiche già attive dal pomeriggio del 22 marzo. Circonvallazione appia resta pertanto chiusa nel tratto tra via Siria e via Alfredo Baccarini in entrambe le direzioni di marcia. Chiusa anche via Marco Tabarrini tra via Latina e Circonvallazione Appia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Circonvallazione Appia: la voragine è causata dal cedimento del collettore fognario

RomaToday è in caricamento