Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Appio Latino Appio Latino / Via Tommaso Fortifiocca

Villa Lazzaroni, Municipio VII in pressing sul Campidoglio: “Ripristinate i fondi per la riqualificazione”

Gli interventi promessi da Raggi non sono arrivati: le risorse economiche sono state rimosse. Il Municipio chiede formalmente a Roma Capitale di fare marcia indietro

Doveva essere l’anno dell’atteso rilancio. Il 2020 per Villa Lazzaroni doveva servire per affrontare problemi che si trascinano da troppe stagioni.

I fondi annunciati

Il Campidoglio aveva inserito il polmone verde dell’Appio Latino tra quelli che avrebbero beneficiato delle risorse comunali. Duecentomila euro per sistemare l’impianto d’irrigazione, per riattivare le fontane, per procedere alle nuove piantumazioni. Invece i fondi che erano stati annunciati nel 2019, non sono stati confermati dal Comune. Niente risorse se non quelle strettamente necessarie all’esecuzione di indagini geologiche. 

La decisione del Campidoglio

Nel maggio del 2019 la Sindaca, nell’annunciare “una piccola rivoluzione verde” aveva elencato le aree che avrebbero beneficiato di appositi stanziamenti. Villa Lazzaroni, in quell’occasione, venne citata tra quelle che avrebbero ricevuto un secondo stralcio di finanziamenti. Quei fondi però, come recentemente denunciato dalla minisindaca Monica Lozzi, non sono stati confermati. Una scelta che non ha trovato d’accordo chi amministra quel territorio. E che è al centro d' un provvedimento che, il parlamentino di Cinecittà, il 9 luglio ha approvato in maniera unanime.

La reazione del Municipio

I consiglieri di maggioranza ed opposizione, dopo aver convocato apposite sedute di commissioni, sono tornati a chiedere al Campidoglio un passo indietro. Lo hanno fatto perchè “Villa Lazzaroni è famosa in tutta la città anche per il suo prezioso e raro patrimonio arboreo che è fondamentale preservare” si legge nel dispositivo approvato dal Consiglio municipale. Eppure, nonostante l’apprezzamento generale, vengono spesso segnalati allagamenti, problemi agli impianti di irrigazione, atti vandalici. Per non parlare dell’area giochi che è stata privata di quasi tutte le altalene e che, nonostante le richieste dell’associazione Insieme per Villa Lazzaroni, ancora non sono state ripristinate. Per risolvere almeno una parte di questi problemi, che di fatto vanificano gli sforzi già compiuti dall’amministrazione, il Municipio VII ha deciso di pressare il Campidoglio.

La richiesta del passo indietro

I rapporti tra la Sindaca e la presidente del Municipio VII, non è un mistero, non sono idilliaci. Tuttavia ora Monica Lozzi, ed ai suoi assessori,  hanno ora ricevuto ufficialmente il mandato di chiedere alla Sindaca “ di ripristinare i fondi in bilancio, annualità 2020, destinati ai lavori per la riqualificazione di Villa Lazzaroni”. Al di là delle contrapposizione interne al Movimento Cinque Stelle, c'è una città da amministrare. Ed i romani reclamano la sistemazione di Villa Lazzaroni. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Lazzaroni, Municipio VII in pressing sul Campidoglio: “Ripristinate i fondi per la riqualificazione”

RomaToday è in caricamento