rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Appio Latino Appio Latino / Via Tommaso Fortifiocca

Villa Lazzaroni, nessuno ripara l'impianto d'irrigazione: addio polmone verde

Cittadini preoccupati: "Sono già morte molte piante"

Villa Lazzaroni era il fiore all'occhiello dell'ex Municipio IX. Un polmone verde incastonato nel caotico quadrante dell'Appio Latino. Una valvola di sfogo in grado di far dimenticare le file sull'Appia Nuova e le difficoltà nel trovare parcheggio all'Alberone. Quella villa, il cui restyling si è concluso nel 2013, sta attraversando un periodo molto complicato.

L'impianto d'irrigazione rotto

Da scrigno di biodiversità Villa Lazzaroni sta progressivamente trasformandosi in un deserto. "Questo piccolo giardino botanico, negli ultimi tre anni ha subito danni a causa della violenta siccità, aggravata dal mancato funzionamento dell'impianto di irrigazione che, dal 2016, non è stato mai riparato per mancanza di fondi"  fanno sapere gli attivisti dell'Associazione "Insieme per Villa Lazzaroni".

La progressiva desertificazione

Le conseguenze di quest'incuria sono facilmente individuabili. "La siepe di bosso che circondava la scuola elementare si è seccata. Il manto erboso è pressocchè scomparso, sostituito quasi ovunque da uno sterrato – fanno notare i volontari dell'Associazione – molte rose sono morte".  La fruizione della storica villa non ne ha risentito. La presenza degli uffici municipali, le scuole, il centro anziani, l'area cani, il centro giovanile Scholè e l'area giochi per bambini,  rendono Villa Lazzaroni sempre un luogo frequentato. Ciò che rispetto al passato è venuto meno  è il colpo d'occhio. La bellezza che caratterizzava i 5 ettari di verde, con i suoi ottocenteschi sentieri, ha subito un evidente depauperamento. In molti punti infatti si fatica a distinguere lo sterrato dal prato. Un peccato.

Le responsabilità

Il Municipio VII è consapevole delle condizioni in cui versa la preziosa area verde. "Dell'impianto di irrigazione è responsabile il Dipartimento Ambiente, che a fronte di numerose sollecitazioni non pare avere una grossa urgenza di rimetterlo in funzione . Come municipio  – fa notare l'assessore all'Ambiente Marco Pierfranceschi  – ci siamo attivati intanto per il ripristino delle fontane". L'iniziativa migliora il decoro, ma non impedisce il seccarsi di siepi e giardini. 

L'appello dei volontari

Lo scenario è melanconico ma i volontari che da anni si prodigano per l'area verde non sembrano intenzionati ad arrendersi. "Sappiamo che all'origine del malfunzionamento dell'impianto d'irrigazione c'è un guasto al quadro elettrico –  spiega Laura Anastasi, presidente dell'Associazione 'Insieme per Villa Lazzaroni ' – pertanto vorremmo lanciare un appello alle ditte di giardinaggioo a quelle che si occupano di manutenere gli impianti elettrici. Vorremmo chiedere di contattarci per un sopralluogo ed un contestuale preventivo di spesa. Sarà poi nostra premura attivare una raccolta fondi per cercare di finanziare la riparazione".

Villa Lazzaroni: il prato bruciato e i roseti secchi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Lazzaroni, nessuno ripara l'impianto d'irrigazione: addio polmone verde

RomaToday è in caricamento