menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Villa Lazzaroni, il cancello divelto: prima e dopo l'intervento

Villa Lazzaroni, il cancello divelto: prima e dopo l'intervento

Villa Lazzaroni, cancello riparato. Ora i residenti chiedono di ripristinare l'area giochi

Due giorni dopo l'articolo uscito su Romatoday, l'amministrazione ha provveduto a riparare il cancello, pericolosamente divelto. Anastasi (Ass. Insieme per Villa Lazzaroni): "Ci aspettiamo che sistemino anche l'area giochi vandalizzata"

Un accesso in meno per i vandali. Il cancello di Villa Lazzaroni è stato infatti riparato. I residenti avevano cominciato a segnalare il problema lo scorso luglio. Sabato 7 settembre il tema è stato affrontato anche da Romatoday perchè, la sbarra divelta, facilitava l'accesso notturno all'area verde dell'Appio Latino. Un paio di giorni più tardi l'amministrazione ha provveduto a riparare il cancello.

L'area giochi presa di mira

"Siamo contenti del risultato ottenuto –  ha commentato Laura Anastasi, presidente dell'Associazione Insieme per Villa Lazzaroni  – purtroppo però, nel frattempo, i vandali si sono nuovamente introdotti all'interno del parco. Nell'area giochi, già danneggiata ad inizio settembre, è infatti sparita anche la seduta di un'altalena".

Le aspettative dei residenti

"Il Municipio, in occasione di un sopralluogo effettuato tra maggio e giugno aveva promesso d'intervenire con fondi propri per la sistemazione dell'area giochi – ha dichiarato Anastasi – ci era stato detto che gli interventi si sarebbero verificati entro la fine di settembre. Se anche dovesse esserci un piccolo slittamento andrebbe bene lo stesso. L'importante è che l'amministrazione provveda a mantere l'impegno preso con noi volontari".

I tanti problemi di Villa Lazzaroni

La riqualificazione dell'area giochi è molto avvertita dalle giovani famiglie del territorio. Tuttavia non è l'unico problema che caratterizza il prezioso polmone verde sulla via Appia Nuova. " In ogni angolo di Villa Lazzaroni c'è qualcosa che non va.   C'è il chiosco andato a fuoco e oggi malamente recintato con una rete, in compagnia di altro materiale accatastato tipo magazzino all'aperto – ha fatto notare  Guglielmo Calcerano, portavoce romano dei Verdi  –  Ci sono le fontane rustiche fuori uso, piene di sassi, terra e  secche. C'è il sistema di irrigazione da rifare, cosa che ha causato il progressivo inaridimento della villa e poi c'è la voragine recintata da mesi col famigerato 'pollaio' arancione".

Le responsabilità

L'elenco delle cose che degradano la villa è sterminato. Il portavoce dei Verdi ricorda inoltre "i bagni pubblici utilizzati da persone che vi pernottano", ma anche le carenze nelle potature dal momento che  "ogni tanto cade qualche ramo se non addirittura un intero albero, com'è stato per l'araucaria del Cile. Ormai Villa Lazzaroni sembra un film horror di cui il Dipartimento Ambiente è il principale artefice" ha ricordato Calcerano. L'intervento sul cancello d'ingresso, dopo la segnazione a mezzo stampa, è però stato tempestivo. "L'auspicio – conclude Laura Anastasi – è che intervenga presto anche il Municipio, sistemando l'area giochi". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Attualità

Coronavirus, a Roma 534 casi. Sono 1243 i nuovi contagi nella regione Lazio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento