Appio Latino Appio Latino / Via Rocca di Papa

PVQ di Rocca di Papa: tutte le domande che attendono una risposta

Un residente, responsabile anche di Cittadinanzattiva Onlus, scrive al Presidente Fantino, ed alla Giunta Capitolina, per ricordare l’importanza del parco chiuso. E pone interessanti interrogativi

Perché il parco e l’area cani di via Rocca di Papa rimangono chiusi? Lo abbiamo provato a spiegare semplicemente riportando le lettere che il concessionario del Punto Verde Qualità, ha apposto sui cancelli incatenati. Ma sono delle risposte che, com’era facile intuire anche dalla raccolta firme immediatamente organizzata, ai cittadini non bastano.

SMARRIMENTO E INDIGNAZIONE - E così Elio Rosati, residente e tra i referenti di Cittadinanzattiva Onlus, ha preso carta e penna ed ha posto una serie di considerazioni e di domande al Presidente Fantino. Ma anche al Vice Capogabinetto del Sindaco Rossella Materazzo, all’Assessore Capitolino Estella Marino ed ovviamente anche al primo cittadino. “Dal dicembre 2012 i lavori per la costruzione della piscina comunale sono fermi, si dice per mancanza di fondi – premette Rosati nella lettera pubblicata anche sul proprio sito facebook – ma il parco pubblico in questi anni di uso da parte dei residenti e non della zona, è diventato luogo di aggregazione sociale, di socialità e di incontro tra i bambini della zona e le loro famiglie. La chiusura  - ne consegue - ha destato in tutto il quartiere smarrimento, preoccupazione e indignazione”.

GLI INTERROGATIVI - Inoltre Rosati osserva come il “parco sia stato chiuso con una comunicazione laconica dove nulla si spiega alla cittadinanza”. O meglio, si fa riferimento ad una mancata approvazione di una variante collegata al progetto del Punto Verde Qualità. “ Un bene comune come il verde pubblico molto apprezzato dai cittadini – riprende il residente -  viene chiuso sembrerebbe per mancanza di fondi per pagare il custode del parco. Invece di costruire una piscina che rischia l’abbandono ancora prima di essere terminata, non era meglio prevedere spese più oculate? – inizia Rosati, ponendo una serie d’interrogativi - Possibile che l’assenza di fondi per una risorsa costringa un’amministrazione a chiudere il parco? I cittadini sarebbero disponibili a effettuare in accordo con l’amministrazione l’apertura e la chiusura dello stesso. Sempre se questo è il “problema”.  E perché l’AMA con il servizio giardini non provvede alla cura del parco, all’apertura e chiusura dello stesso?”.

L'AREA CANI ED IL DECORO - La missiva inoltrata al Presidente Fantino ed alle cariche istituzionali elencate in precedenza, si chiude con una serie di considerazioni circa il mancato decoro del quartiere,che risulta invaso di deiezioni canine abbondantemente presenti sui marciapiedi. Un motivo che sottolinea, una volta di più, l’utilità non soltanto del parco fruito dai residenti, ma anche quella dell’area cani ad esso collegato. E come il primo, ancora chiuso”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PVQ di Rocca di Papa: tutte le domande che attendono una risposta

RomaToday è in caricamento