Appio Latino Appio Latino / Via Niso

Via Niso, i miasmi tornano ad appestare l’aria di Furio Camillo

All’Appio Latino residenti e miasmi sono tornati a convivere con le puzze. “C’è un odore nauseabondo che farebbe pensare ad un guasto fognario”

Hanno dovuto trascorrere l’estate con le finestre chiuse. In via Niso, nella zona dell’Appio Latino, residenti e commercianti sono esasperati. A tutte le ore del giorno avvertono miasmi nauseabondi.

L'assenza di risposte

“Abbiamo fatto segnalazioni all’Acea ed al Municipio” racconta una cittadina che chiede di restare anonima ma che ha mostrato a Romatoday l’inoltro di numerose PEC. “Io mi sono trasferita in questa via lo scorso agosto e da allora non ho fatto altro che mandare segnalazioni, senza però ricevere mai una risposta”.

Il precedente

Il problema si era già presentato nel 2015. Ed anche all’epoca non fu semplice garantire il necessario intervento manutentivo. In quell’occasione, “il problema era stato causato da un allaccio in fogna prima della conduttura pubblica” aveva spiegato l’allora assesore ai lavori pubblici Francesco Morgia (PD). Per porvi rimedio, dopo vari tentativi “di sensibilizzazione utilizzati dal Municipio VII”, il problema è stato risolto procedendo con un “intervento in danno” da parte di Acea Ato2.

L'attesa

Nel 2015, per risolvere la criticità, i residenti di via Niso, popolosa strada situata a poca distanza dalla fermata metropolitana di Furio Camillo, fu necessario attendere almeno due mesi. La speranza, per chi lavora o vive in quella zona, è che non si arrivi a superare quel lasso temporale. L’assenza di risposte, anche da parte dell’ente di prossimità, non lascia però presagire scenari più incoraggianti.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Niso, i miasmi tornano ad appestare l’aria di Furio Camillo

RomaToday è in caricamento