Giovedì, 21 Ottobre 2021
Appio Latino San Giovanni / Via Etruria

Appio Latino, a tutta velocità su viale Etruria: chiesti interventi urgenti

La pericolosità di via Etruria, dopo l'incidente mortale avenuto nel mese di marzo, è stata ricordata da residenti e Municipio VII anche alle telecamere di Buongiorno Regione. Lozzi: "Le strisce le abbiamo fatte due giorni fa, ma si stanno già cancellando"

Le strisce pedonali non bastano. La velocità sostenuta delle auto che transitano su via Etruria, resta un problema. L’incidente che lo scorso marzo è costato la vita ad un pedone, ha evidenziato nella maniera più drammatica i rischi che si corrono su quella strada. A distanza di un mese poco è cambiato. Ma il tema, è ora stato rappresentato anche a livello nazionale.

STRADE PERICOLOSE - Nella mattinata di venerdì 7 aprile, le telecamere di Buongiorno Regione si sono recate sul posto. Con loro, i rappresentanti della Giunta Lozzi, la presidente in carica ed i suoi assessori Accoto e Pierfranceschi. Ma anche un gruppetto di cittadini, alcuni dei quali in rappresentanza del Comitato Mura Latine. “Il problema è che le auto, allo scattare del semaforo di via Gallia, prendono velocità e non rallentano in prossimità delle strisce – spiega Annabella D’Elia, presidente del Comitato Mura Latine a Roma Today – ma il problema dell’alta velocità riguarda anche altre strade, ad esempio via Satrico e la stessa via Gallia”

INCIDENTI MORTALI - Nel corso della trasmissione, sono intervenuti alcuni attivisti di Vivinstrada e Salvaciclisti, come Alfredo Giordani: “In un anno sono stati quasi cinquanta i pedoni investiti ed uccisi nelle strade di Roma. Un terzo di quelli totali Noi siamo pronti con degli interventi precisi, quatto in tutto – ha spiegato alle telecamere di Rai Tre – la riputtura di tutte le strisce pedonali, il rialzamento di quelle più pericolose, la presenza dei vigili edi l contrasto alla  sosta selvaggia”, un tema quest’ultimo sottolineato anche dai residenti che chiedono  di “non parcheggiare sugli scivoli per i disabili e 

GLI INTERVENTI NECESSARI - Sul piano delle iniziative messe in campo, la presidente Monica Lozzi ha fatto intendere che occorre un’inversione di tendenza. “Purtroppo sono pochi i comandanti illuminati – ha dichiarato a Buongiorno Regione – noi vorremmo mettere dei dossi, speriamo di trovare la disponibilità del comandante che sta arrivando”. E per quanto riguarda le strisce pedonali, quelle presenti all’incrocio tra via Pomezia e via Etruria “le abbiamo rifatte pochi giorni fa, ma già si stanno scolorendo. Servirebbe un maggiore impegno nel trovare materiali alternativi che abbiano una durata superiore”. E sul piano dei controlli “in assenza delle pattuglie della polizia locale, occorre almeno un sistema di videosorveglianza che faccia le multe in automatico”. In via Etruria come in molte altre strade dove, i limiti della velocità, faticano ad essere rispettati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appio Latino, a tutta velocità su viale Etruria: chiesti interventi urgenti

RomaToday è in caricamento