Appio Latino Appio Latino / Via Nicola Nisco

Roma sprofonda, ancora transenne all'Appio Latino: c'è una nuova voragine

La strada interessata si trova a poca distanza dal parco della Caffarella

Foto di Matteo Molle

Una nuova voragine si è aperta in via Nicola Nisco. A pochi metri dal parco della Caffarella, all’Alberone, nel territorio del Municipio VII.

La voragine di via Nisco

Il cedimento si è verificato nella giornata del 29 maggio. "C’era stato un avvallamento verso l’ora di pranzo - ha spiegato Salvatore Vivace, assessore alla Mobilità ed ai Lavori Pubblici del Municipio VII - i vigili del fuoco, intervenuti sul posto hanno ritenuto sufficiente il solo  transennamento dell'area interessata, con interdizione al traffico pesante”.

Le conseguenze sul traffico

I disagi alla viabilità, per il momento, restano limitati. “La strada -ha infatti chiarito l’assessore municipale - resta transitabile al normale traffico”. Le cause del cedimento sono invece ancora ignote, in attesa di accertamenti di Acea sul sistema idrico e fognario". Accertamenti che il Municipio, dichiara di aver richiesto con il tramite della Polizia locale.

Riflettori accesi

Ennesimo caso quindi di una strada che sprofonda questa settimana. La buca non ha le dimensioni impressionanti di quella che ha inghiottito due auto in via Zenodossio. Un episodio, quello di Tor Pignattara, che ha contribuito a moltiplicare l’attenzione verso le voragini. Un fenomeno molto diffuso all’Appio Latino, con il quale i residenti sono costretti a convivere da molti anni.

Il record dell'Appio Latino

Nel territorio compreso tra via Latina e via Appia Nuova, infatti, non si fa in tempo a chiudere un cantiere, a rimuovere delle transenne, che si registra un nuovo caso. Spesso a distanza di pochi metri, com’è avvenuto recentemente con le voragini che si sono aperte in via Baccarini e circonvallazione Appia, per restare sempre all’Alberone. Nel caso di via Nisco, strada che corre parallela al parco della Caffarella, i disagi sembrano comunque limitati. Bisognerà tuttavia attendere i risultati delle prime indagini per averne la certezza. Fino ad allora, meglio rimanere cauti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma sprofonda, ancora transenne all'Appio Latino: c'è una nuova voragine

RomaToday è in caricamento