San GiovanniToday

Buoni sconto per chi differenzia bene. In via Assisi è arrivato il SupermarPet

Sconti presso un supermercato di via Assisi, per chi inserisce bottigli in PET all'interno di una macchina. Si risparma sulla spesa e si facilita il recupero del materiale plastico

Foto di Carla Ottaviano

Anche nel VII Municipio si sperimenta un'iniziativa all'insegna del recupero virtuoso di materiali plastici.  In via Assisi è infatti arrivato il SupermarPet. Si tratta di un'ingegnosa macchina, già introdotta in altre province,  che consente di ottenere buoni sconto  in cambio del conferimento di bottiglie in plastica.

LO SCONTO - L'iniziativa, sperimentata nel Lazio in due Comuni del frosinate, Piedimonte San Germano e Pontecorvo, è nata dalla collaborazione tra il supermercato Decò ed il consorzio Coripet. Il funzionamento del macchinario, sistemato nel parcheggio di via Assisi113, è piuttosto intuitivo. Al conferimento di 200 bottiglie in PET, di qualsiasi formato, si ottiene un punto. In termini economici equivale ad un buono da 3 euro, utilizzabile all'interno del supermercato stesso,  ogni 30 euro di spesa. 

IL FUNZIONAMENTO - Il meccanismo del SupermarPet ha già consentito di recuperare milioni di bottiglie, attivando un meccanismo virtuso. L'iniziativa infatti, affiancandosi alla tradizionale raccolta differenziata, produce un duplice vantaggio. Il consumatore che conferisce correttamente, viene premiato ottenendo una soddisfazione economica. Sul piano ambientale poi, si facilita il processo di recupero, poichè il materiale plastico conferito, il PET, è già stato selezionato dal cittadino. In sostanza, con quest'iniziativa, ci guadagnano tutti.

UN CIRCUITO VIRTUOSO - Il principio alla base del funzionamento del SupermarPet, sta conquistando una fetta di mercato crescente, nella Capitale. Iniziative simili, cominciano rapidamente a prendere piede, su impulso di realtà private. Oltre al Supermercato dell'Appio Tuscolano, a breve anche un impianto sportivo in zona Montagnola, avvierà una macchina in grado di restituire buoni sconto, in cambio delle bottiglie conferite. In quel caso, grazie ad accordi maturati con gli esercenti della zona, i ticket ottenuti saranno utilizzabili all'interno del territorio. Con ricadute positive anche sull'economia di prossimità. Insomma, le potenzialità che sottendono simili iniziative, sembrano davvero interessanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento