menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pista Ciclabile Via Nocera Umbra.

Pista Ciclabile Via Nocera Umbra.

Appio Tuscolano: la ciclabile di via Nocera Umbra è lunga solo un chilometro

La pista ciclabile di via Nocera Umbra, parte da un'area cani e termina sulla Tuscolana.Da lì però non sono presenti altri collegamenti. Movimento Catilinaria: "Ma che senso ha fare una pista ciclabile di solo un chilometro?"

Il Movimento Catilinario promette battaglia sul tema delle piste ciclabili. E lo fa partendo da una abbastanza particolare, che si sviluppa nello square centrale di una strada dell'Appio Tuscolano: via Nocera Umbra. Qui, tra un'area giochi per bambini, alcune panchine ed uno spazio dedicato ai cani, i ciclisti hanno una corsia loro riservata. 

A MACCHIA DI LEOPARDO - L'anomalia di questa ciclabile, è che sembra esser una monade isolata. E' infatti completamente separata da tutte le altre, seppur rare, presenti nel territorio. “Queste piste a macchia di leopardo,  non sono il massimo della organicità e funzionalità – osserva il Presidente del Movimento Roberto Fiacco – Non sarebbe stato meglio iniziare in una zona della città e man mano continuare in base delle risorse finanziarie disponibili? Già perché immaginiamo che il problema della mancata realizzazione completa del progetto riguardi il problema di soldi. E pensare che sicuramente fino a qualche anno fa il nostro municipio aveva previsto la delega municipale alle piste ciclabili. Certo, visti i risultati, potevano anche risparmiarsela”.

LUNGA SOLO UN CHILOMETRO - La critica del Movimento Catilinario, sembra poi dirigersi su una pista in particolare. “Un esempio eclatante è la pista ciclabile di Via Nocera Umbra , 1 km e che attraversa Via Tuscolana arrivando vicino la Metro di Furio Camillo. Che senso ha aver costruito questa corsia preferenziale per i ciclisti lunga solo 1 km che si interrompe per giunta su Via Tuscolana? Il ciclista che decide di prendere la bici non crediamo che lo faccia per percorrere un soltanto chilometro – osserva Fiacco che promette -  una battaglia sulla questione piste ciclabili. La Capitale d’Italia, rispetto alle altri capitali europee, si trova dietro anni luce sia nella mentalità che nella realizzazione di opere a favore delle due ruote”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento