menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alberone: un’assemblea cittadina per dire basta “alla casta degli avvocati”

L’Associazione SOS Diritti e Legalità ha organizzato un’assemblea pubblica per discutere dell’accesso alla professione forense. “L’avvocatura non deve chiudersi in una casta”

Il sogno di tanti studenti che frequentano le affollate aule di Giurisprudenza, viene spesso infranto difronte alle grosse difficoltà che s’incontrano nel muovere i primi passi nel campo forense, subito dopo la laurea. Un tema noto a tanti giovani ma che tuttavia non sempre riesce ad imporsi all’ attenzione dell'opinione pubblica.

UNA RIFORMA NECESSARIA - Giovedì 20 febbraio, in via Appia Nuova 361/a, zona Alberone, l’Associazione SOS Diritti e Legalità,  offre l’opportunità di affrontare la questione, andando al cuore del problema: l’accesso alla professione forense deve essere riformato. “Siamo consapevoli che oggi una riforma per l’accesso alla professione forense per i praticanti avvocati appare necessaria ed urgente. L’avvocatura non può e non deve chiudersi in una ‘casta”’ professionale, ma deve essere libera e aperta anche per i nuovi laureati in giurisprudenza"  spiega  Diana Pierdicca, presidente dell’associazione SOS Diritti e Legalità.

NO ALLA CASTA - “Questo sistema svilisce e contrasta con la qualifica di ‘libero professionista’, qual è appunto quella dell’ avvocato, e che di per sè non tollera alcuna limitazione di esclusivo carattere corporativo. In conclusione chiediamo che lo svolgimento del previsto esame di avvocato venga svolto subito dopo la laurea o in alternativa, la sua abolizione” osserva Pierdicca. L’incontro, che inizierà alle ore 18, è aperto al contributo di tutti i praticanti legali, gli studenti di giurisprudenza nonché tutti gli operatori del diritto al fine di discutere sul tema della recente riforma dell’accesso alla professione legale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento