Giovedì, 21 Ottobre 2021
Appio Latino Appio Latino / Piazza Scipione Ammirato

Alberone: la piazza più frequentata resta col nasone all'asciutto

Proteste per la fontanella spenta di p.zza Scipione Ammirato

Piazza Scipione Ammirato è un luogo privilegiato. Rappresenta infatti uno dei principali punti di ritrovo dell'Alberone. Sicuramente è quello che, più di ogni altro, riesce a catalizzare differenti generazioni. Vi si trovano anziani con le badanti, bambini con i genitori ed anche adolescenti. Risulta inoltre molto apprezzato anche dai trenta-quarantenni che vi si recano per il classico aperitivo serale. 

Una fontanella indispensabile

Per tutti, piazza Scipione Ammirato, fino al 2007 un semplice parcheggio, rappresenta un importante punto di riferimento. Al riparo dei suoi monumentali platani, si trova refrigerio. Ma non è più possibile dissetarsi. Da qualche settimana infatti dal nasone non zampilla neppure una goccia d'acqua. Come ha ricordato un utente del Forum del VII Municipio, quella piazza  è "un luogo di incontro e ritrovo restituito ai cittadini dal degrado. Le fontanelle sono indispensabli – sottolinea il reasidente -  per gli umani soprattutto bambini che li possono giocare e per gli animali. Acea Comune e Municipio decretano così il divieto di bere, di dissetarsi".

Una scelta definita ottusa

La decisione dell'amministrazione di chiudere i nasoni, ha suscitato un coro di critiche. "Le politiche di austerity vengono fatte sulla pelle degli ultimi e della qualità della vita: bambini, anziani e animali. Come Verdi di Roma – ha osservato il portavoce Guglielmo Calcerano – abbiamo contestato da subito la scelta di ACEA di chiudere i nasoni, pressoché ininfluente sui consumi, dannosa per l'equilibrio delle tubazioni e per l'igiene delle fognature, ma anche per i più poveri e i senza tetto. Ma chiudere le fontanelle nelle piazze vive e frequentate palesa l'ottusità al potere".

Un importante luogo di socializzazione

Come sottolinea anche Calcerano " Piazza Scipione Ammirato è un luogo di socializzazione, all'ombra dei maestosi platani, in cui anche grazie al refrigerio dato dalla fontanella si sono ritrovati per tutta l'estate famiglie, bambini che giocano, anziani e persone che portano a spasso il cane e a volte persino il gatto. Chiediamo quindi  alla Presidente Lozzi di intervenire presso ACEA e presso la Sindaca Raggi per chiedere che vengano escluse dal piano di chiusura almeno tutte le fontanelle collocate nelle ville e nelle piazze pedonali dotate di alberi, aiuole e panchine". A partire dalla piazza tanto apprezzata dai residenti dell'Alberone.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alberone: la piazza più frequentata resta col nasone all'asciutto

RomaToday è in caricamento