Appio Latino Appio Latino / Via Gino Capponi

Mercato Alberone, Raggi annuncia l'approvazione del progetto definitivo: era fermo nei cassetti del Campidoglio

La Sindaca festeggia: “Nei prossimi mesi il via ai lavori”. Lozzi replica: “E’ tardi, doveva già essere pronto”

Il disegno dell'Appio I: ospiterà il mercato Alberone

Il progetto che consentirà ai 72 banchi di liberare le strade dell’Alberone è stato approvato. La Sindaca ha apposto una firma che, nel quartiere, era attesa da molti anni.

La firma del progetto 

“I commercianti che lavorano in via Valesio, in via Gino Capponi e nelle strade limitrofe potranno essere trasferiti nella nuova sede all’interno del Centro polifunzionale Appio I” ha dichiarato la sindaca, riferendosi all’edificio costruito al posto dell’ex deposito Stefer. E’ stato realizzato proprio per accogliere i banchi del mercato ma, fino ad oggi, ha finito per essere soprattutto il centro commerciale Happio. Perchè, a differenza del progetto legato al trasferimento dei banchi, quello del centro commerciale è riuscito ad essere approvato già durante la precedente amminisrazione.

Il trasferimento atteso da oltre 20 anni

La notizia è che “nei giorni scorsi abbiamo approvato in Giunta il progetto definitivo e nei prossimi mesi - ha annunciato la Sindaca -  potremo iniziare i lavori. È il passaggio decisivo che ci mancava per completare a livello amministrativo un percorso iniziato più di venti anni fa”. Gli operatori potranno godere di uno spazio attrezzato, con servizi per i clienti e per gli stessi esercenti che, nell’attuale sede stradale, non erano presenti. A partire dai bagni.

Le aspettative del quartiere

La realizzazione d’una struttura deputata ad ospitare il mercato è attesa da anni nel popoloso quartiere. Nel 2018 i cittadini si sono confrontati su tre ipotesi di riqualificazione di via Paruta, via Capponi e via Valesio, le strade che attualmente ospitano il mercato. Hanno organizzato incontri e votato possibili percorsi di pedonalizzazione. Ma le zone che da decenni ospitano i banchi, sono molto ambiti anche in senso opposto. Il quartiere soffre della storica assenza di parcheggi e la riqualificazione, in tal senso, ha fatto gola anche per la possibilità di incrementare i posti auti.

Il ritardo del Comune

Per molte ragioni, quindi, l'annuncio della Sindaca non è passato inosservato. A chi amministra il Municipio VII non sono però piaciuti i toni enfatici del Campidoglio. “Per cinque anni nel comune c’è stato un rimpallo di competenze legato a chi dovesse realizzare il progetto. Era un tempo più che sufficiente per avviare ed addirittura completare i lavori di riqualificazione del mercato - ha fatto notare la presidente Monica Lozzi - invece l’amministrazione spaccia come un grande risultato la semplice firma di un progetto, senza neppure indicare con certezza i tempi della sua realizzazione”. Il trasferimento sarà questione di mesi. Come lo è da anni.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato Alberone, Raggi annuncia l'approvazione del progetto definitivo: era fermo nei cassetti del Campidoglio

RomaToday è in caricamento