San GiovanniToday

Furio Camillo e Giulio Agricola, i fondi per la sistemazione dei viali restano un rebus

La promessa della Presidente Lozzi di sistemare i due viali, apre le porte ad una domanda. Morgia (PD): "Ma come pensa di farlo, usa le risorse per la manutenzione e la sicurezza di tutte le strade del Municipio?

Il marciapiede ballerino di Furio Camillo e lo scavo desolante di Giulio Agricola, rappresentano due problemi annosi. Questioni irrisolte che hanno attraversato le consiliature municipali. Alimentando richieste, dibattiti, polemiche. Anche la decisione di porvi mano, inevitabilmente ne risente. L’intenzione di mettere un punto alla due vicende, ha infatti aperto le porte ad alcuni interrogativi.

LE RISORSE - Francesco Morgia, già Vicepresidente del Municipio VII, è tornato ad affrontare le due questioni. “Rispetto al passato, nel  2016 è stato approvato il bilancio del Commissario Tronca che ha allentato i cordoni. In tal modo sono infatti state liberate delle risorse bloccate da cinque anni. Servono per completare operazioni come quella di via Torre Branca, progettata dall’ex Municipio IX. Invece – sottolinea Morgia –  nonostante questa maggiore disponibilità economica, ci sono risorse specifiche in bilancio, per gli interventi promessi in via Furio Camillo ed in viale Giulio Agricola”.

SCELTE POLITICHE - In assenza di risorse specifiche, l’ex Vicepresidente ed Assessore all’urbanistica pone una questione. “I fondi in bilancio cui si intende attingere, erano stati stanziati per la manutenzione delle strade di tutto il Municipio. Anche se queste risorse sono state aumentate, sono comunque insufficiente a garantire la sistemazione di  edifici pubbici, strade, marciapiedi  presenti nel nostro territorio. Quindi, vorrei sottolineare che in questo modo si stanno privilegiando Furio Camillo e Giulio Agricola, a discapito degli interventi per migliorare la sicurezza di strade e marciapiedi di tutto il Municipio.E' tutto lecito – sottolinea Francesco Morgia – si tratta infatti solo di scelte politiche”. Ed alla politica, infatti, che viene demandato il  compito di stabilire quali siano le priorità.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

Torna su
RomaToday è in caricamento