rotate-mobile
Appio Latino Appio Latino / Via Appia Nuova

L’Appio Latino compie un secolo: il Campidoglio chiede a Gualtieri di festeggiarlo

Il sindaco dovrà supportare il municipio ed il comitato promotore dei festeggiamenti

E’ uno dei quartieri più popolosi della città e soprattutto è uno dei più vecchi. L’Appio Latino infatti, lo scorso dicembre, ha spento 100 candeline. Ed in occasione del suo centenario, l’amministrazione comunale, ha deciso di voler contribuire alle celebrazioni.

L’aula Giulio Cesare, in maniera unanime, ha deciso di sostenere la proposta formulata dalla consigliera Erica Battaglia e presentata in assemblea dalla collega democratica Valeria Baglio. Già il municipio VII, l’ente di prossimità che amministra il territorio di cui fa parte l’Appio Latino, nel gennaio del 2021 si era espresso a sostegno dei festeggiamenti e del lavoro svolto dal comitato promotore. Perché, sotto la spinta dell’Anpi, “circa 60 associazioni hanno costituito un comitato promotore per eventi che coinvolgano scuole ed istituzioni” ha ricordato Baglio.

La nascita del comitato promotore

“L’Appio, ad un secolo dalla sua istituzione, ha bisogno di ritrovare la sua identità” aveva fatto notare i circoli dell'ANPI, lanciando la nascita del comitato.  PErchè il quartiere “senza luoghi di aggregazione, in un territorio vasto e densamente popolato, rischia un po’ di perdersi”.  DA qui era nata la proposta di raccogliere letante energie, che le realtà locali sanno mettere in campo, dal commercio ai comitati, per la costituzione di un “comitato civico per i 100 anni dell’Appio Latino”. Un'occasione per celebrare un quartier ricco di storia, culla del cinema ancor prima di Cinecittà per la presenza dello Scalera Film. Un territorio dove hanno vissuto personalità di rilievo, come Don Luigi Sturzo e Gigi Proietti, per citarne solo un paio.

Tra le proposte messe in campo, quella dell’intitolazione dei giardini di viale Cesare Baronio alla partigiana Lidia Menapace. Sempre a viale Cesare Baronio è prevista anche la realizzazione di un murale. Va disegnato sulla parete dell’ex deposito Stefer, sopra la porta di accesso del mercato rionale che, da anni, attende di essere trasferito nel nuovo centro polifunzionale Appio I.

L'impegno del Campidoglio

Nel quartiere, che attende anche la restituzione di luoghi simbolici come il cinema Maestoso, il più antico multisala della capitale, i festeggiamenti dei cento anni “saranno uno strumento di valorizzazione, un veicolo culturale ed un’occasione di rilancio per le attività produttive” ha ricordato la consigliera Baglio. La proposta di impegnare il sindaco, nella promozione e nel coordinamento “di ogni azione necessaria, di concerto con il municipio ed il comitato promotore, a sostegno dei 100 anni dell’Appio Latino”, è stata accolta all’unanimità. Gli eventi per celebrare l’Appio Latino, dureranno fino al prossimo dicembre.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Appio Latino compie un secolo: il Campidoglio chiede a Gualtieri di festeggiarlo

RomaToday è in caricamento