San GiovanniToday

Caffarella, al Sacro Almone provvedono solo i residenti: "Serve il contratto di fiume"

Domenica 15 giornata dedicata al fiume della Caffarella

La salute del corso d'acqua che attraversa la Caffarella è sempre più saldamente intrecciata alle iniziative dei cittadini. Così, per ripulire il suo alveo, alcuni volontari hanno organizzato una giornata da dedicare al corso d'acqua.

Domenica dedicata all'Almone

"Domenica 15 aprile, l'appuntamento è fissato per le ore 10 davanti il casale della Vaccareccia" si legge nei volantini affissi nelle bacheche dal parco. Nel corso della mattinata infatti, i volontari  si immergeranno nelle acque del fiume sacro agli antichi romani. Lo faranno, attrezzati di sacchi, guanti e stivali, per rimuovere i detriti che continuano ad accumularsi lungo il suo alveo. Nel pomeriggio invece, nel casale di Vigna Cardinali, si svolgerà un festival musicale dedicato all'Almone.

Da fogna a fiume

Le condizioni del corso d'acqua che dai Castelli si spinge fino al Tevere, sono migliorate. E non solo per le occasionali bonifiche dei volontari. L'entrata in funzione del depuratore potenziato di Ciampino e la realizzazione dell'atteso collettore fognario di Quarto Miglio e Statuario, ha prodotto effetti benefici.  Basti pensare che, prima della sua costruzione, gli scarichi dei due quartieri venivano sversati direttamente nell'Almone.

Il contratto di fiume

Perchè la salvaguardia del corso d'acqua sia garantita nel termpo, è però necessario  stipulare un "contratto di fiume". Si tratta di mettere tutti i soggetti istituzionali intorno ad un tavolo, per stabilire un quadro d'interventi. L'obiettivo è  già stato espresso in un manifesto d'intenti sottoscritto nel 2016. Si punta alla protezione ed alla valorizzazione del fiume, ad esempio andando a verificare se sono ancora necessari gli scarichi fognari autorizzati dall'ex provincia.  Inoltre " i Comuni  dovrebbero controllare se ci sono discariche ed adduzioni abusive  nel fiume - suggeriscono gli amici del Parco della Caffarella  - Cosa che è possibile verificare attraverso interventi mirati, magari ricorrendo all'ausilio della polizia provinciale".  Per raggiungere questi obiettivi, è necessario arrivare alla stipula del contratto di fiume.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'assemblea cittadina

La strada è ancora lunga, ma intanto l'Ente del Parco Regionale dell'Appia antica, quello dei Castelli romani ed i volontari del Comitato per la Caffarella stanno lavorando ad un altro appuntamento: un'assemblea cittadina da svolgere nel mese di  maggio. Servirà a sollecitare tutti gli attori interessati a prendersi cura del Sacro Almone. Dopotutto i cittadini già lo stanno facendo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento