menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Appio Latino, il quartiere sprofonda: nuova voragine vicino la Caffarella

In via Bartolomeo Platina un nuovo cedimento stradale: è il sesto in zona nel giro di appena tre mesi

Voragine aperta, area transennata e deviazioni stradali. Un film già visto di cui, questa volta, è protagonista  in via Bartolomeo Platina. Nella strada, situata ad un centinaio di metri dalla Caffarella, si è registrato un nuovo cedimento stradale.

La nuova voragine

La strada è stata chiusa nella serata di sabato. “I vigili del fuoco che sono andati sul posto - ha raccontato l’assessore alla mobilità Salvatore Vivace - hanno richiesto l’intervento di Italgas per scongiurare fughe dalle tubazioni interessate. E’ stata coinvolta anche Acea per quanto riguarda i servizi idrici. Ora siamo in attesa di conoscere i risultati delle videoispezione che sono seguite”. La via, nel frattempo, resta accessibile “solo per i veicoli diretti ai passi carrabili”.

Sei voragini in tre mesi

E’ la sesta voragine che si apre all’Appio Latino. Le cavità sotterranee, nel quartiere, continuano a rappresentare un problema. In via Baccarini, nel giro di due mesi, il manto stradale ha ceduto in due occasioni. Ma i residenti hanno dovuto fare i conti anche con una voragine in via Latina e con un cedimento, non per la prima volta, su circonvallazione Appia.  Appena fuori dal perimetro del quartiere, va citato poi il caso di piazza Ragusa. Il cantiere per il ripristino stradale, in quel caso, è appena stato rimosso. Ma non c'è stato il tempo di annunciarlo perchè, quasi contemporaneamente, c'è stato il nuovo problema segnalato in via Platina.

Il vicino ipogeo di via Dino Compagni

Le cavità sotterranee, all’Alberone, non creano soltanto problemi. Qualche volta riescono anche ad offrire al territorio piacevoli sorprese. La più celebre è quella che si è verificata in via Dino Compagni, una strada poco distante dall'attuale voragine di via Platina. A diciotto metri di profondità, nel lontano 1955, una squadra di operai aveva infatti scoperto un vasto ipogeo. Una catacomba di età romana con motivi tratti dall’Antico e nuovo Testamento. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento