rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Appio Latino

C'è un serpente nell'androne, paura nel palazzo: ma è solo un innocuo biacco

Coppola Earth: "In un anno abbiamo ricevuto 35 richieste del genere ma solo in un caso era una vipera"

C'è un serpente nell'androne. E' stata questa la notizia che, da un appartamento all'altro, è rimbalzata in un condomino di via Latina, a due passi dal parco della Caffarella.

Il terrore di una vipera

La presenza del rettile è stata segnalata dagli inquilini al numero telefonico di Earth. Il contatto dell’associazione animalista è stato fornito ai residenti che in prima battuta, allarmati, avevano chiamato il 112. Il loro timore era d’imbattersi per le scale in una pericolosa vipera. Ipotesi che però è stata rapidamente scartata dai volontari di Earth che, prima d’intervenire, hanno chiesto l’invio di una foto.

Un innocuo biacco

Il rettile che ha creato momenti di trambusto nel condominio dell’Appio Latino, già dalle immagini scattate, si è rivelato esser un giovane bivacco Hierophis viridiflavus, un serpente del tutto innocuo che, tuttavia, viene spesso confuso con una vipera. "I rettili fanno parte della fauna selvatica presente a Roma. Se entrano in una abitazione basta solo aprire porte e finestre e farli uscire senza far loro del male ma purtroppo le persone pensano subito che si tratti di vipere e si spaventano” ha commentato Valentina Coppola presidente dell’associazione Earth.

La frequente confusione tra le specie

Il modus operandi scelto da Earth prevede l’identificazione del rettile da parte di un erpetologo e l’intervento sul posto solo nel caso di reale necessità. Perché, ha specificato l’associazione, nell’ultimo anno su 35 richieste d’intervento pervenute, solo una si è rivelata essere realmente per una vipera ed in tutti gli altri casi si trattava di innocui cervoni, biacchi, saettoni o natrici”.

Liberato nella Caffarella

L’esemplare di via Latina “si è rivelato un soggetto vispo ed in ottima salute” ha dichiarato Coppola. “I biacchi sono specie di serpente dal carattere molto vivace ed è facile che morda se maneggiato, ma non possiede ghiandole velenifere ed è quindi del tutto innocuo” ha spiegato la presidente di Earth, raggiunta telefonicamente da Romatoday. Il rettile catturato nel sottoscala, dove si era nascosto,  ha aggiunto Earth “è stato rilasciato nella Caffarella, in un’area interna e meno battuto dalle persone”. Ed anche più distante dai condomini per evitare che, alla ricerca di un po’ di tepore, possa tornare a rifuggiarvisi.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C'è un serpente nell'androne, paura nel palazzo: ma è solo un innocuo biacco

RomaToday è in caricamento