San GiovanniToday

Alberone, il simbolo del quartiere è ridotto ad un tronco secco: "Sostituitelo con uno sano"

I residenti tornano a segnalare lo stato in cui versa l' "Alberone". Il Comitato di Quartiere scrive alle istituzioni cittadine: "Ormai è un tronco secco senza foglie. Sostuitelo con uno sano, che torni ad esser il simbolo del quartiere"

La sofferenza del leccio piantumato a novembre in piazza dell'Alberone è evidente. Da mesi i cittadini segnalano come sui fragili rami,  siano presenti piccole foglie indurite dall'azione dei venti. Freddi in inverno o caldi in estate, la differenza non modifica il contenuto. L'albero versa in cattive condizioni.

UN'UNICA CERTEZZA - "Non sappiamo quali siano le ragioni per cui la quercia sia in quello stato –  ci fa sapere Adriana Velardi Presidente del Comitato di Quartiere Appio Alberone - non sappiamo, in altre parole, se sia dovuto ad un vaso troppo esiguo per le poderose radici. O se la ragione sia ascrivibile ad un'inefficace manutenzione idrica. Ciò che sappiamo è che sta morendo e per questo, abbiamo deciso di scrivere al Sindaco, all'Assessore Capitolino all'Ambiente, ed alla Presidente Susi Fantino".

UN TRONCO SECCO SENZA FOGLIE - La lettera che il Comitato di Quartiere ha scritto, non si avvale di molte perifrasi. "L' albero piantumato nel Quartiere Alberone nel mese di Novembre 2014, al posto di quello caduto durante un nubifragio, è già secco ed irrimediabilmente destinato a morire" si legge già nelle prime righe. Come fatto telefonicamente con noi, anche nella missiva  la signora Velardi  spiega che "e difficile stabilirne le cause ma ciò che preoccupa oggi i residenti è che il tanto amato 'Alberone', simbolo del Quartiere, sia ridotto ad un mero tronco secco senza foglie".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SERVE IL VERO SIMBOLO - La sostituzione del leccio che, spezzatosi in due, era stato rimosso, venne seguita con molta partecipazione dai residenti. Centinaia di cittadini rimasero per ore ad osservare la gru che, sollevando la pianta riversa in terra, l'aveva infine calata al centro della piazza. L'albero è davvero il simbolo del quartiere. Ed ora fa una certa impressione notare i cittadini che, accaldati,  s'incontrano ai suoi piedi per cercare un refrigerio che la misera chioma, non può offrire. "Chiediamo  di intervenire con la stessa sensibilità dimostrata nel novembre 2014 – conclude la lettera il Comitato di Quartiere – al fine di sostituire quest'albero malato con altro sano, idoneo a restituire al Quartiere il suo simbolo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento