menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alberone: gli scooter abbandonati spuntano come funghi

Nell'area di sosta per ciclomotori, in via Antonio degli Effetti, si contano almeno quattro scooter abbandonati. Uno di questi potrebbe rovinare su un passante da un momento all'altro

Via Antonio degli Effetti sembra diventato il luogo preferito da chi considera il quartiere dell’Alberone una discarica a cielo aperto. Materassi, frigoriferi ed altri elettrodomestici rotti vengono pacificamente abbandonati per strada. Dove vengono lasciati a godersi l’arrivo della primavera. Sono in buona compagnia comunque, dal momento che la carcassa di un motorino completamente smontato, tra qualche giorno maggiorenne, continua a fare bella mostra di se’.

ALTRI SCOOTER ABBANDONATI - Sollecitati da un esercente di zona abbiamo scoperto, con una certa sorpresa, che  lo scooter citato non è affatto l’unico  a versare in quelle condizioni. A pochissimi metri di distanza se ne contano infatti diversi altri. Almeno quattro che ci erano completamente sfuggiti. Si trovano regolarmente posteggiati insieme ad una decina d’altri motorini, nell’area di parcheggio loro dedicata.

L'AREA DI PARCHEGGIO PER CICLOMOTORI - Proprio di fronte al materasso abbandonato, poco più di un anno fa alcuni esercenti hanno richiesto e facilmente ottenuto che venisse riservata loro la possibilità di posteggiare una dozzina di motocicli, in un’area appositamente delimitata da relativi stalli. E tra quelli abitualmente utilizzati dai residenti, se ne contano quattro in condizioni disastrose. Sulla sella di uno, rigorosamente spellata, è cresciuta una graziosa piantina. Un altro, privo di targa, conserva lo sterzo, le ruote e pochissimo altro. Un terzo, in questo caso una moto da cross, ci dicono che sia parcheggiata lì da oltre un anno. Ed è anche pericolosa, poichè il cavalletto laterale si tiene in equilibrio sopra una sbarra di ferro adagiata su pezzi di cartone.

DEGRADO E INSICUREZZA - Conseguenze? Una sommatoria deprecabile di degrado ed insicurezza. Senza considerare che, la mancata rimozione, determina la sottrazione di almeno  quattro posti per relativi ciclomotorI. Con il risultato che spesso altri scooteristi si trovano nelle condizioni di parcheggiare sul marciapiede. Con buona pace per mamme con il passeggino e residenti disabili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento