San Giovanni San Giovanni / Piazza di Santa Croce in Gerusalemme

Malato di mente accoltella 3 persone. Lui: “Aiuto c'ho qualche problema in testa”

Il giovane è scappato da un centro mentale e ha accoltellato 3 persone a San Giovanni. Due testimoni raccontano: "Aveva gli occhi sbarrati. La gente voleva linciarlo vivo"

Una storia di disagio e malattia mentale si svela dietro ai tre accoltellamenti di stamattina avvenuti in zona San Giovanni e che, fortunatamente, non si sono rivelati fatali. "Vi prego. Aiutatemi sto male. C'ho qualche problema in testa" sono queste le uniche parole dette dal giovane con problemi mentali che questa mattina è scappato da una clinica.  

A riferire la frase sono due fabbri romani, Carlo e Marco, che sono intervenuti per fermare l'aggressore: "Un passante ha tirato un sanpietrino che l'ha preso dietro la nuca. E' caduto come un sasso faccia per terra. Noi siamo subito saltati addosso per fermarlo - hanno raccontato i due operai - Aveva gli occhi sbarrati, forse perché era sotto effetto di psicofarmaci". "La gente ad un certo punto è impazzita - hanno continuato volevano linciarlo vivo. Abbiamo cercato di proteggerlo, ma un signore è riuscito a tirargli un destro sul volto, rompendogli il setto nasale, un altro, invece, si è avvicinato e gli ha tirato un calcio fortissimo sulla spalla".

Racconta un altro testimone: "Ho visto improvvisamente un uomo di circa vent'anni davanti alla mia auto con un coltello da cucina di circa venti centimetri, dalla lama insanguinata. Correva come una scheggia impazzita ad un incrocio in piazza Santa Croce in Gerusalemme seminando il panico, ma rischiando anche il linciaggio. C'erano una decina di persone che lo inseguivano tentando di bloccarlo: contro di lui hanno tirato anche due sanpietrini, uno di questi lo ha raggiunto alla nuca ferendolo. Poi sono intervenuti due carabinieri fuori dal servizio, sono riusciti a bloccarlo e a disarmarlo. Nel frattempo è passata anche una volante della polizia". Secondo quanto si è appreso, l'uomo aveva ferito una cuoca e un'infermiera all'interno della comunità terapeutica, da dove poi è scappato, e un passante. Probabilmente aveva rubato il coltello proprio dalla cucina della clinica dove è scappato.

L'uomo è scapatto stamattina da una clinica in via Giovanni Battista Piatti, struttura facente parte del Cim (Centro igiene mentale) e dove sono in cura diverse persone con problemi psichici e disabilità. (Fonte Ansa)
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malato di mente accoltella 3 persone. Lui: “Aiuto c'ho qualche problema in testa”

RomaToday è in caricamento