rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Vignaclara Farnesina / Via della Maratona

Vigna Clara, si pensa ad una convenzione per il parco della Maratona

Inaugurato la scorsa settimana, il XV Municipio studia una convenzione per far gestire il parco atleti Azzurri d'Italia alle realtà del quartiere

“Quello di oggi non è un punto di arrivo ma di partenza”. Aveva usato queste parole il presidente del XV Municipio Daniele Torquati durante l’inaugurazione, la scorsa settimana, del parco della Maratona. Un messaggio chiaro, soprattutto per i cittadini, per far capire che l’area ha ancora bisogno di interventi. Intenti confermati anche dall'assessore alle politiche ambientali Marcello Ribera che, negli ultimi mesi, ha seguito da vicino i cantieri del parco.

Parco della Maratona, si valuta una convenzione per la gestione

È ovviamente consapevole di questa situazione anche Marcello Ribera il quale non ha mai nascosto le difficoltà incontrate in merito ai lavori nel parco Atleti Azzurri d’Italia. “Il presidente – spiega Ribera a Roma Today - intendeva che vogliamo cercare di condividere con associazioni, comitati ed il quartiere sia la destinazione e l’utilizzo degli spazi che futuri interventi di riqualificazione. Stiamo valutando di fare una convenzione per la gestione dell’area. Durante i lavori di riqualificazione, infatti, siamo stati interessati da diverse realtà del territorio. Ora vogliamo capire se esiste una realtà che voglia adottarlo formalmente, magari con un patto di collaborazione con l’amministrazione”. 

parco della maratona 2-2-2

Parco della Maratona, la storia dei lavori

A novembre 2020 la giunta capitolina aveva approvato il piano per riqualificare uno spazio verde di circa 11mila metri quadrati nel cuore di Vigna Clara: un parco vicino all'istituto scolastico che rappresenta un importante luogo di aggregazione per gli abitanti del quartiere, anche per la presenza di due aree ludiche. Il finanziamento, stanziato dal dipartimento tutela ambientale di Roma Capitale, ammontava a 285mila euro. 

Lavori slittati

I cantieri però hanno fatto fatica a partire dato che i primi lavori si sarebbero dovuti vedere già a luglio 2021. Poi, seppur con sei mesi di ritardo, gli operai hanno cominciato a realizzare le opere previste dalla metà di gennaio 2022, fino ad arrivare alla tanto agognata inaugurazione 

Ribera: “I lavori partecipati solo sul web”

“I lavori di restyling sono stati frutto del bilancio partecipato ma sono stati pochi i cittadini coinvolti ed i voti sono stati espressi solo su internet. Non a caso quelle decisioni sono state poi contestate dalle realtà del territorio. Un altro problema ha riguardato la campagna elettorale. L’area è stata pre cantierizzata a luglio 2021, molto prima dell’avvio dei lavori partiti poi a gennaio. Questo ha creato grandi aspettative, poi disattese, nei cittadini. Siamo intervenuti a gennaio soprattutto comunicando con le persone, spiegando gli interventi ed i tempi. Infine c’è stato il problema delle forniture anche se da contratto è tutto regolare perché c’è tempo fino a metà maggio. I lavori svolti non mi hanno entusiasmato, anche la qualità degli stessi. Però il contratto è stato rispettato”. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigna Clara, si pensa ad una convenzione per il parco della Maratona

RomaToday è in caricamento