menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il manufatto di via del Podismo torna al quartiere: per anni abbandono e vandalismo

Dal 2013 la casetta di Vigna Clara, prima sede di un discusso sportello dedicato agli animali, era sprofondata nell'incuria più totale: di recente anche una tentata occupazione. Ieri la pubblicazione del bando per il suo affidamento

Un manufatto immerso in un giardino spesso apparso più simile ad una giungla; muri divenuti tela per writers con il tempo a non risparmiare alla struttura il fisiologico logorio, nel corso degli anni poi non sono mancati atti vandalici e pure tentate occupazioni. Mesto destino per il piccolo edificio di via del Podismo: una ristrutturazione di due anni costata circa 150mila euro; sede di un discusso sportello dedicato agli animali, servizio mai decollato, fino al 2013.

Nell'anno successivo il cambio della serratura con il Municipio XV, constatato lo stato di inadempienza dell’associazione affidataria che risulta non aver mai svolto servizi utili alla comunità, a revocare l'affidamento e rientrare in possesso del bene.

Rinascita vicina avevano pensato in molti, invece, nonostante il parlamentino di via Flaminia 872 avesse votato un atto che aprisse le porte di quella struttura alle Associazioni che li avrebbero dovuto dar vita ad un “vivaio municipale” con le piante officinali anti inquinamento, si sono susseguiti ancora mesi di abbandono e incertezze con un bando che sembrava proprio non vedere mai la luce

Un avviso pubblico che, dopo anni di attesa, è stato finalmente pubblicato. "Dopo il nostro insediamento abbiamo stabilito che il miglior modo di assegnare la struttura fosse un bando rivolto ad associazioni che operano nel sociale e che utilizzino lo stabile per attività culturali, educative e assistenziali, finalizzate a promuovere la partecipazione dei cittadini e la rigenerazione del tessuto della città" - ha commentato il Presidente del Municipio XV, Daniele Torquati. 
 
“Abbiamo optato per l’emanazione del bando per sottolineare la volontà di questa amministrazione di assegnare la casetta in maniera del tutto trasparente e secondo criteri equi, a differenza di quanto fatto in passato. In un momento come questo, caratterizzato da polemiche e da intense verifiche sull’entità del patrimonio immobiliare del Comune di Roma - ha concluso il minisindaco - questa amministrazione rompe gli schemi, scegliendo un metodo innovativo per affidare l’immobile, a conferma della trasparenza di criteri secondo cui abbiamo sempre operato”. 

Dunque dopo verifiche patrimoniali e lunghi tempi di stesura il manufatto di via del Podismo, così come il parcheggio di Ponte Milvio, ha il bando che porterà alla sua assegnazione restituendo ai cittadini un bene di indiscussa utilità "secondo modalità - hanno sottolineato da via Flaminia 872 - del tutto trasparenti e con una serie di vantaggi in termini economici e di qualità dei beni".   
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento