RomaNordToday

Vigna Clara-Valle Aurelia, la protesta arriva sotto al TAR: "Aprite linea indispensabile"

Sit in sotto alla sede del Tribunale Amministrativo del Lazio: "Tratta è metropolitana per Roma Nord". L'ex minisindaco Torquati attacca M5s: "Maggioranza assente, recuperi con Consiglio dedicato al tema"

Nuova protesta per la riapertura della linea Vigna Clara - Valle Aurelia, la tratta realizzata in occasione dei Mondiali del '90, utilizzata per soli otto giorni, e riattivata, dopo oltre venticinque anni, nel luglio scorso.

Peccato però che tra la stazione di Vigna Clara e quella di Valle Aurelia i treni non siano mai passati: a bloccare il tutto il ricorso al TAR di due residenti del Fleming preoccupati per l'impatto ambientale, rumori e vibrazioni in primis, della riesumata infrastruttura. 

Così sull'opera è arrivata la lente del TAR che ha incaricato un organismo verificatore di fare tutti gli accertamenti del caso, facendo di fatto slittare la concreta riattivazione della linea. Da li la protesta che, dopo i sit in via Tuscia e la petizione online, si è trasferita sotto alla sede del TAR. 

Linea Vigna Clara-Valle Aurelia: la portesta sotto al TAR

"Manifestiamo per l’apertura della linea Vigna Clara-Valle Aurelia. Dobbiamo continuare a manifestare contro il blocco della tratta: la nuova linea è indispensabile perché collegherebbe Corso Francia con Valle Aurelia in otto minuti, con la creazione di una nuova linea urbana Vigna Clara – Ostiense che porterebbe la frequenza sulla tratta Valle Aurelia – Ostiense ad una media di 10 minuti, trasformando la cintura di Roma in una metropolitana da un treno ogni cinque minuti per tutto il giorno" - hanno spiegato i manifestanti, quelli del Comitato Un anello per Roma

L'accusa del Pd: "Su linea Vigna Clara-Valle Aurelia M5s assente"

A loro la solidarietà dell'ex minisindaco del Municipio XV, Daniele Torquati. "Ringrazio quanti questa mattina hanno manifestato davanti al Tar del Lazio per chiedere la riapertura della stazione di Vigna Clara e perché sia evitata una nuova proroga allo stop. Come anche in altre occasioni, dispiace constatare l'assenza delle autorità municipali e dei consiglieri di maggioranza che forse non comprendono che si tratta di una ferrovia fondamentale per la mobilità".

L'apertura di Vigna Clara consentirebbe infatti di raggiungere in pochi minuti i principali vettori della metro A e B. "Il TAR non proceda ad un nuovo stop, ma riapra piuttosto un percorso virtuoso perché il tratto ferroviario sia riaperto" - l'esortazione di Torquati che invita la presidenza del Consiglio del Municipio XV a recuperare "le vistose assenze al sit in" accettando di portare in Aula l'ordine del giorno presentato dal gruppo municipale del Pd lo scorso aprile. 

"Si tratta di discutere apertamente su due grandi temi generali che ci stanno particolarmente a cuore: il raddoppio del binario sulla linea Vigna Clara - Valle Aurelia e la chiusura dell’Anello Ferroviario Nord di Roma" - ha spiegato l'esponente Dem. 

Un Consiglio dedicato alla linea Vigna Clara-Valle Aurelia

L'auspicio del capogruppo del Pd è quello che in via Flaminia 872 si possa aprire il dibattito sulla questione insieme alla discussione sulle idee di riprogettazione e riconversione delle aree adiacenti alla ferrovia, attualmente abbandonate, in posti auto. Da definire poi la messa in sicurezza, anche dal punto di vista pedonale, di Via Monterosi; la riqualificazione ambientale delle zone attraverso la piantumazione di alberi e la creazione di aree di sosta. Da sciogliere anche i nodi relativi alla tutela e alla regolarizzazione del mercato rionale di Piazza Diodati, concordando con gli esercenti, Roma Capitale, il Municipio XV e RFI un piano di riqualificazione e ristrutturazione dell’area occupata e dei banchi stessi. 

"Il Municipio, oggi assente al fianco dei cittadini che hanno partecipato al sit-in, recuperi con un Consiglio dedicato  e con una discussione aperta" - l'invito a Simonelli e i suoi dagli scranni del Pd. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Coronavirus, a Roma 1306 nuovi casi. D'Amato condanna: "Assurde le scene viste nei centri commerciali"

Torna su
RomaToday è in caricamento