RomaNordToday

Sgomberato l'hotel occupato dai rom del River: ancora in strada donne e bambini

Sessanta le persone accompagnate fuori dalla struttura di via Flaminia, 988. Le occupanti: "Non accetteremo proposte con la separazione dai nostri mariti"

Via Flaminia blindata sin dalle prime ore del mattino: Polizia di Stato e agenti della Polizia Locale davanti all'Hotel Point, l'albergo ex centro di accoglienza per migranti, ieri notte occupato da circa sessanta rom provenienti dal River, il campo sgomberato lo scorso 26 luglio. 

L'ex centro di accoglienza occupato da mamme e bambini

Dentro, nei locali abbandonati dai profughi e dalla Croce Rossa, solo donne e bambini alla ricerca di un tetto sotto cui ripararsi. E' infatti una settimana, da quando l'ex villaggio della solidarietà è stato dismesso e distrutto, che le famiglie, rimaste fuori dalle proposte del Comune o avendo rifiutato l'assistenza offerta con la separazione dei nuclei familiari, dormono in strada in un accampamento a cielo aperto tra la piazza di Prima Porta e i piazzali di Labaro. 

I rom del River occupano l'Hotel Point: per mamme e bambini notte nell'ex centro di accoglienza

I rom del River sgomberati dall'Hotel Point

Questa mattina lo sgombero anche dalla struttura di via Flaminia 988. Sessanta in tutto, tra donne e bambini, le persone portate fuori dai gruppi Spe (Sicurezza pubblica emergenziale) e Cassia della Polizia Locale di Roma Capitale. Esausti ed evidentemente provate da giorni di vagabondaggio e incertezze le donne del River arrivate ieri sera all'Hotel Point: "E' una settimana che viviamo per strada senza alcun tipo di assistenza. Ora ci buttate fuori anche da qui", urlavano alcune ai vigili. "Questo ra l'unico modo per dare un tetto ai nostri figli" - dice un'altra. 

Camping River, tutto quello che c'è da sapere sul campo rom sgomberato da Raggi e Salvini

Sul posto presenti anche i servizi sociali del Comune per offrire l’assistenza alloggiativa alternativa agli sgomberati. Accoglienza per mamme e bambini, niente uomini. "Vogliamo stare tutti insieme, non accetteremo altre proposte che ci costringano a stare lontane dai nostri mariti. Le famiglie rimangono unite", ribadiscono le donne del River. 

Bomba carta contro i rom del River

Intanto tra Labaro e Prima Porta, dove i rom del River si sono dispersi in piccoli bivacchi sparsi, cresce la tensione: ieri sera, come riporta l'agenzia DIRE, una bomba carta è stata lanciata contro uno degli insediamenti. 

  • Migranti via dall'Hotel Point: dopo tre anni chiude il centro di accoglienza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento