RomaNordToday

Flaminia, reti e tiranti sul costone pericolante: metà marzo la fine dei lavori

In corso la messa in sicurezza della parete rocciosa da cui sono venuti giù i massi che hanno colpito un'auto: riapertura completa della carreggiata prevista per fine febbraio

Lavori in corso su via Flaminia Nuova all'altezza di Saxa Rubra dove, dallo scorso 24 gennaio, in direzione centro, si transita per circa 300 metri con carreggiata ristretta. A decretare la chiusura parziale di quel tratto di strada il distacco di alcuni massi dal costone laterale, con uno dei macigni precipitato su un'auto di passaggio. Ferito il conducente.

Cadono massi su via Flaminia

Da li new jersey di contenimento e Anas impegnata nelle operazioni propedeutiche al ripristino della normale viabilità. Tra i lavori eseguiti: il taglio della vegetazione arbustiva e la perlustrazione della scarpata con disgaggio dei massi pericolanti. 

Per riaprire del tutto via Flaminia bisognerà però attendere la completa messa in sicurezza della parete rocciosa con la posa della rete a contatto, della fune e dei tiranti. Tempo stimato per la riapertura della strada: fine febbraio. 

Dopo la caduta dei massi la Flaminia è un imbuto: cinque giorni di "viabilità impossibile"

Auto incolonnate per le strade di Labaro

Per Roma Nord dunque ancora un mese di lunghe code e caos: traffico quotidianamente congestionato sul viadotto Giubileo del 2000 in direzione centro, sul Grande Raccordo Anulare all'altezza degli svincoli sulla Flaminia e per le strade di Labaro e Colli d'Oro utilizzate da molti per accedere sulla consolare, tramite via di Grottarossa e via Carlo Angela, aggirando il cantiere. 

Flaminia: riapertura completa a fine febbraio

A dare gli ultimi aggiornamenti sullo stato dei lavori in via Flaminia Nuova il presidente del Municipio XV, Stefano Simonelli: "Rimane confermata per fine febbraio, da quanto indicato nella mail di Anas, la riapertura della seconda corsia. E' stata comunque inviata una nota nella quale si richiedeva di valutare una proposta, pervenuta da un cittadino, per migliorare la viabilità sulla via Flaminia in ingresso/uscita da Roma nonché eventuali altre soluzioni che possano comunque portare maggior respiro alla situazione attuale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Via Flaminia: fine lavori 12 marzo

Al momento però tutto invariato, in base a quanto scritto da Anas al Municipio XV la riapertura dell'intera carreggiata non avverrà prima di fine mese: "Data stimata restringimento cantiere con riapertura di due corsie da 3 metri ognuna: fine febbraio 2019. Data stimata termine dei lavori - ha fatto sapere il minisindaco - 12 marzo 2019". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento