RomaNordToday

Cavi trafugati, via Concesio al buio: viaggio nell'oscurità a Prima Porta

La strada che congiunge Prima Porta e Valle Muricana spenta da quasi due anni. Cruciani (M5s): "Nei prossimi giorni rifacimento impianto, a breve le luci"

Mentre la Capitale è alle prese con la rivoluzione dell'illuminazione pubblica con le lampade al led dalla tonalità della Luna a sostituire quelle dell'autunno perenne al sodio, via Concesio rimane ancora al buio. La strada che congiunge Prima Porta a Valle Muricana è spenta da quasi due anni costringendo gli automobilisti e i motociclisti a percorrere quelle curve nell'oscurità totale. 

Luce appena accennata, e solo grazie ai lampioni del centro sportivo, soltanto nel rettilineo vicino all'incrocio con via della Giustiniana. Così, al calar del Sole, salire verso Valle Muricana o scendere in direzione Prima Porta, con pure un manto stradale che lascia davvero a desiderare, diventa impresa ardua. Anche attraversare sulle strisce pedonali, quelle davanti alla scuola Karol Wojtyla con la palestra utilizzata dalle squadre del quartiere, equivale ad un vero e proprio salto nel buio. 

A spegnere via Concesio, così aveva fatto sapere Acea, i furti di cavi con il ripristino dell'11 gennaio 2016 andato in fumo  a causa della nuova razzia nel giugno scorso. 

"Allo stato attuale sono in corso i processi autorizzativi per il ripristino del cavo" - aveva scritto Acea Illuminazione a fine ottobre. Ma a poco più di un mese da tale rassicurazione nulla per la strada di Prima Porta è cambiato. 

Ad interessarsi alla questione anche il Municipio XV con la consigliera 5s e presidente del Consiglio, Cristina Cruciani, impegnata su via Concesio da prima dell'estate. 

"Il problema è risultato imputabile a due furti separati, il primo dei quali avvenuto nel febbraio 2015, mi sembrava che l’illuminazione mancasse da molto più tempo" - ha scritto sul proprio profilo facebook pubblicando la proposta di risoluzione protocollata nel settembre scorso ma mai discussa in Consiglio. Ad inizio ottobre infatti Acea ha rassicurato via Flaminia 872 comunicando che il preventivo dei lavori era in approvazione presso la Ragioneria del Comune. 

Da li nuovi accertamenti e richieste di informazioni anche alla luce del cambio delle lampade. "Continuo a seguire l’avanzamento della pratica, l’intervento viene autorizzato con i fondi giubilari e la questione torna in Acea. Oggi (ieri ndr.) - ha annunciato la presidente del Consiglio - arriva finalmente la notizia che nei prossimi giorni inizieranno i lavori di rifacimento dell’impianto e che a breve l’illuminazione di via Concesio sarà ripristinata. Continuerò a seguire la pratica finché - ha assicurato la consigliera grillina - le luci non torneranno a funzionare! ". 

Una buona notizia dunque per Prima Porta e Valle Muricana che però, dopo due anni di attese e rinvii, attendono di vedere le lampade accese, e non solo temporaneamente, per poter gioire. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento