rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
La periferia isolata / Prima Porta / Via di Valle Muricana

L'albero pericolante che blocca l'unica via di uscita: così un intero quartiere di Roma nord è in trappola

Potatura d'urgenza e strada chiusa, serata di caos nella periferia nord che da un decennio attende la viabilità alternativa

Un albero pericolante proprio su una delle pericolosissime curve di via Concesio, la strada che congiunge Prima Porta a Valle Muricana. L’unica via di accesso e uscita dal quartiere più estremo di quel versante del Municipio XV, al confine con il comune di Sacrofano. Prima l’allarme, poi la segnalazione dei Vigili del Fuoco con l’intervento urgente del Centro Emergenza Verde che ha causato il blocco della circolazione. 

Valle Muricana intrappolata per albero pericolante

Lunghe code e traffico paralizzato in tutto il quadrante di Valle Muricana, a Prima Porta su via della Giustiniana sia per chi arrivava dal lato di Santa Cornelia che da quello di Flaminia e Tiberina. Una serata di straordinaria follia nella periferia di Roma nord. 

“Il costone è privato e per cui manderemo avanti le procedure di intervento in danno” - ha fatto sapere il presidente del Municipio XV, Daniele Torquati a margine del sopralluogo in via Concesio. Il minisindaco ha poi sottolineato la necessità di una strada alternativa per Valle Muricana. Già perchè quel quartiere in continua espansione urbanistica, meno di servizi, ha un’unica via di accesso per oltre 50mila abitanti. 

Un'unica via di fuga per il quartiere da 50mila abitanti

Immaginabili le code all'ora di punta, al mattino e al rientro, con i residenti "intrappolati" - nell'ultima parte prima di giungere a Prima Porta - da ingorghi davanti ad elementari e materne, o da viuzze troppo strette per permettere una viabilità fluida e veloce. 

Via Saronno, la strada chiusa da un cancello

Eppure da Valle Muricana a Prima Porta un'altra "via di fuga", così per anni hanno sostenuto i residenti, ci sarebbe: via Saronno, strada di connessione con via della Giustiniana, arteria principale di Prima Porta. Una via a doppio senso ma ad oggi interdetta al pubblico transito: un cancello scorrevole permette infatti solo ai residenti dell'omonimo comprensorio di usufruirne senza imbattersi in caos e imbottigliamenti. Ma, in seguito alle verifiche effettuate dal Municipio XV all’epoca della Giunta M5s guidata dal presidente Simonelli, è risultato che tutte le particelle di via Saronno, ad eccezione di una, sono proprietà privata. Ci sarebbe la “strada” dell’esproprio per pubblica utilità da percorrere: già in passato erano stati però riscontrati costi troppo elevati anche a fronte della mancanza di alcune caratteristiche tecniche fondamentali per una strada pubblica, tra cui la pendenza che in un tratto della via risulta troppo elevata.

Al vaglio l’ipotesi di prolungare via Pedrengo verso la Flaminia. Servirà del tempo. Così dopo quasi dieci anni, con le nuove palazzine che nel frattempo si sono moltiplicate, Valle Muricana attende ancora una via di fuga in più per non rimanere ostaggio dell’unica strada a servizio del quartiere e dei suoi 50mila residenti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'albero pericolante che blocca l'unica via di uscita: così un intero quartiere di Roma nord è in trappola

RomaToday è in caricamento