Martedì, 26 Ottobre 2021
Prima Porta Prima Porta / Via Pedrengo

Il quartiere cresce, servizi e infrastrutture no: Valle Muricana chiede viabilità sicura

Illuminazione, dissuasori e un marciapiede completo quanto richiesto dal Comitato Karol Wojtyla al Municipio XV tramite una petizione popolare: "Siano rispettate esigenze di un quartiere in crescita esponenziale"

Tempo di richieste per Valle Muricana, estrema periferia del Municipio XV che, tramite il Comitato di Quartiere Karol Wojtyla, ha deciso di scrivere a via Flaminia 872 per chiedere, con il supporto di tante firme dei residenti, alcuni interventi fondamentali per la vivibilità della zona.

Tra le petizioni popolari inoltrate al Quindicesimo anche quella relativa alla viabilità sicura sulla strada principale, via di Valle Muricana, teatro non solo di ingorghi ma anche di numerosi incidenti di cui qualcuno purtroppo anche mortale. I cittadini chiedono dissuasori di velocità, una rotonda, illuminazione e un marciapiede completo. 

In particolare il Comitato di Quartiere ha rintracciato nei tratti tra via Rogeno e via Formigara, tra via Malegno e via Sulbiate e tra via Erve e via Verdello, quelli nei quali porre i dissuasori "per rendere maggiormente sicura e fruibile la viabilità". 

Il Karol Wojtyla, tramite la petizione, domanda anche la messa in opera di una rotatoria tra via Pedrengo e via di Valle Muricana per rendere il traffico più fluido e scorrevole. Da risolvere poi le due annose questioni: quella dell'illuminazione stradale e quella relativa al marciapiede da anni incompleto. Il quartiere ha sollecitato infatti il Municipio XV alla realizzazione del tratto dedicato ai pedoni tra via Verdello e via Livigno perchè soprattutto gli utenti dello 035, tra i quali molti giovani studenti delle medie, non debbano percorrere la via da e verso casa sul ciglio della strada. 

"Le opere di urbanizzazione proposte con questa petizione popolare vengono incontro alle esigenze di mobilità e sicurezza della cittadinanza del quartiere di Valle Muricana il quale - scrive il Karol Wojtyla al XV - negli ultimi anni è stato oggetto di intensa edificazione con conseguente accrescimento esponenziale della popolazione senza però - sottolineano dal CdQ - l'apporto di alcun servizio in grado di soddisfare gli standard minimi di mobilità e sicurezza di chi vi abita".

Da qui la petizione popolare inoltrata a via Flaminia 872 nella speranza che qualcosa a Valle Muricana possa presto cambiare. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il quartiere cresce, servizi e infrastrutture no: Valle Muricana chiede viabilità sicura

RomaToday è in caricamento