menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tevere, sotto il cavalcavia resta una distesa di rifiuti: “Così aumenta il rischio idraulico per Castel Giubileo”

La maxi discarica sulle sponde del Tevere non è stata ancora rimossa: rimane una potenziale “bomba ecologica”

I copertoni, le lastre di eternit, i vecchi mobili sono ancora lì. La maxi discarica di Castel Giubileo non è ancora stata rimossa. E continua ad essere pericolosa .

Una bomba ecologica

Sotto il cavalcavia del Labaro verso Prima Porta abbiamo trovato tonnellate di rifiuti di ogni genere. Elettrodomestici, mobilio, rifiuti edili, sino alle lastre di amianto, plastica, ferro, Raee” hanno spiegato Donato Bonanni dell’Associazione Ripensiamo Roma e Piergiorgio Benvenuti, del movimento ecologista Ecoitaliasolidale “una vera e propria bomba ecologica se consideriamo che siamo sotto un cavalcavia e che in caso d’incendio potrebbe essere estremamente pericoloso per la viabilità”.

Il destino dell'area

Non è una vera e propria “scoperta” perché la presenza di tanti rifiuti, nella zona, non costituisce una novità. Doveva essere rimossa da Anas, aveva annunciato il Municipio III. Un’operazione che dovrebbe essere seguita dalla sistemazione di un cancelletto, per evitare ad altri “zozzoni” di tornare a sversare dei rifiuti. La scelta del cancello però non piace al Municipio XV che lì è interessato a realizzare una pista ciclopedonale per rilanciare un’area che, se riqualificata, ha un indubbio valore paesaggistico.

La diga di Castel Giubileo

I rifiuti però, lasciati a ridosso del fiume, continuano a rappresentare una minaccia. L’area segnalata si trova infatti in una zona di espansione del Tevere. In caso di piena, “la traversa di Castel Giubileo deve essere azionata per interrompere l'afflusso del Tevere a valle” hanno spiegato Benvenuti e Bonanni. Significa che queli è un punto particolarmente critico perché è intervendo lì che si scongiurano eventuali inondazioni del centro cittadino.

Il rischio idrogeologico

Ma “l'eventuale riversamento di tutto quello che abbiamo visto nel Tevere - hanno rimarcato Bonanni e Benvenuti - andrebbe ad interferire con l'impianto della ‘Traversa idroelettrica Green Power di Castel Giubileo’ aumentando ulteriormente ed esponenzialmente il rischio idraulico dei quartieri”. Un motivo in più per accelerare la rimozione della maxi discarica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento