rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Il trionfo / Labaro / Via Offanengo

Il trionfo dell'accademia puglistica di Labaro: il nuovo campione italiano è Remo Salvati

L'atleta, classe 1998, è nato e cresciuto nel quartiere periferico di Roma nord iniziando la sua carriera sportiva con il maestro Cesare Costantini che nell'86 trasformò un garage abbandonato in una palestra che oggi sforna talenti e campioni

Labaro trionfa nella Boxe. Remo Salvati è il nuovo campione italiano assoluto 2022 nella categoria maschile 75kg. L’atleta, classe 1998, ha battuto sul ring del PalaOzan di Ugento il suo avversario Valerio Mantovani portando così a casa il titolo. 

Boxe: Remo Salvati è il nuovo campione italiano 75kg

Nato e cresciuto nella periferia di Roma nord è proprio li che Remo Salvati ha iniziato la sua carriera sportiva. Un legame profondo quello con Labaro che nemmeno il trasferimento a qualche chilometro di distanza, a Sant’Oreste, ha reciso. 

“Sono nato e cresciuto a Labaro, ho frequentato le scuole elementari e medie a largo Castelseprio. Sono entrato nell’accademia di Renato Costantini quando avevo sei anni ed ero una piccola peste” - racconta il campione italiano a RomaToday. “Mi sono avvicinato al pugilato grazie a mio padre, dopo aver praticato tutti gli sport possibili. Quando sono arrivato dal maestro Cesare Costantini ho capito che la boxe sarebbe stata il mio futuro. Ho iniziato a frequentare l’accademia, dicamo che ero una piccola mascotte e anche piuttosto molesta (ride ndr.)”. Il primo match la sera del suo 14esimo compleanno, “e l’ho vinto”. Da li l’ascesa. “Da allora ho continuato a combattere. Nello stesso anno ho vinto i primi campionati italiani e sono arrivato in Nazionale. Sono molto contento per questo ultimo titolo, una vittoria che ho inseguito molto e ho sfiorato anche l’anno scorso. Quest’anno dovevo vincere per forza, c’era molto in ballo. Spero di continuare a dare il massimo”. 

L'accademia puglistica Renato Costantini

E la medaglia d’oro è stata accolta con grande gioia dall’Accademia pugilistica Renato Costantini: quella nata nel 1986 dal sogno di Cesare Costantini,  ex pugile degli anni 60 e 70, che decise di recuperare un locale decadente e degradato trasformandolo in una prestigiosa accademia pugilistica. Così quel garage abbandonato, per lungo tempo ritrovo per tossicodipendenti, oggi è un punto di aggregazione sportivo e sociale. Un vanto per l’intero quartiere e oltre. Altrettanto fiorenti le attività sociali e per il quartiere con i corsi attivati per anziani e disabili, la collaborazione con le scuole e qualche piccolo intervento di manutenzione del verde della zona. 

Accademia pugilistica Renato Costantini: così il ring ha salvato la periferia da spaccio e droga 

“Remo è un atleta che è nato qui sotto l’insegnamento del maestro Cesare Costantini e per noi rappresenta una grande gioia e un’immensa soddisfazione questa sua vittoria” - ha detto Renato Costantini a RomaToday. Salvati non è l’unico campione italiano dell’accademia, “abbiamo vinto i campionati italiani youth con Tommaso Cannone”.

Tommaso CannoneSuccessi che fanno da volano. “Per noi le vittorie rappresentano una nota di valore e i riconoscimento dell’ottimo lavoro che qui svolgiamo. Ma non siamo solo pugilato: pratichiamo MMA (arti marziali miste), brazilian jiu jitsu, muay thai, judo e karate. La nostra mission - sottolinea Costantini - è quella di abbattere il pregiudizio delle persone comuni che credono che queste discipline non siano adatte o praticabili da tutti perchè viste sempre come attività per forza agonistica o al centro di un ambiente duro”. Labaro si gode così il suo successo con l’accademia pronta a confermare i suoi campioni e sfornare nuovi talenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il trionfo dell'accademia puglistica di Labaro: il nuovo campione italiano è Remo Salvati

RomaToday è in caricamento