RomaNordToday

Manca il bando, la musica di Labaro resta spenta: il quartiere reclama Studio XX

Dai ragazzi della zona una petizione per la riapertura di Studio XX, lo storico laboratorio musicale della periferia nord di Roma

foto Facebook: Studio XX

Spento da circa due anni in attesa del bando per l’affidamento e la gestione: così Labaro, periferia del Municipio XV, attende il ritorno del laboratorio musicale Studio XX

Labaro, il laboratorio musicale Studio XX chiuso

Un punto di riferimento per gli aspiranti musicisti del quartiere e non solo, un luogo storico e raro in una zona che di spazi culturali del genere ne è assai avara. Si perchè lo Studio XX, nato nel 2009 all’interno dei locali comunali nel cuore delle case popolari di Galline Bianche, per dieci anni è stato il fulcro della vita musicale del quartiere. 

Sala prove e sala registrazione, uno spazio professionale attrezzato accessibile a prezzi calmierati con pure un monte ore gratuito destinato ai più 2fragili": un luogo, a servizio dei ragazzi della periferia nord di Roma, in cui promuovere la musica emergente; corsi e laboratori di canto, chitarra, basso, batteria e tastiera. Anche video e foto. Tutto spento in attesa del bando, nonostante il Municipio XV sia rientrato in possesso del bene nel marzo del 2019. 

La petizione del quartiere: "Riapriamo Studio XX"

Così il quartiere, già sul piede di guerra per la chiusura prolungata della Biblioteca Galline Bianche, anch’essa nel complesso popolare della zona, chiede l’immediata riattivazione dello Studio XX. A lanciare la petizione i ragazzi di Fuori dal GRA: un gruppo di poco più che ventenni di Labaro, Prima Porta e Valle Muricana che un paio di anni fa hanno deciso di fondare l’associazione culturale per dare un contributo alla vita del quartiere. 

L’organizzazione di eventi, la fitta rete con le altre realtà della zona e un ricco programma di iniziative di cittadinanza attiva: a partire dalla petizione per reclamare lo Studio XX. 

“Uno spazio pubblico, attualmente chiuso, composto da tre sale in cui i ragazzi potrebbero fare musica, dalle lezioni di canto e strumento, fino alla registrazione dei propri brani. Il progetto - spiegano i giovani di Fuori dal GRA - prevede che i gestori dello spazio dedichino un monte ora settimanale a lezioni gratuite di cui usufruirebbero bambini indicati dai servizi sociali, mentre per le altre attività i prezzi dovranno essere calmierati”. Da qui l’appello a firmare la petizione: “Aiutiamo e a rendere di nuovo fruibile Studio XX”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Sciopero trasporti mercoledì 25 novembre: a rischio metro, bus, treni e pullman Cotral

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento