menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ruspe in via Flaminia: via baracche, bombole e rifiuti dalle sponde del Tevere

L'operazione nei pressi di stazione La Celsa, nessun occupante nelle baracche poi distrutte: cumuli di rifiuti conferiti in discarica

Ruspe in azione sotto al viadotto Giubileo del 2000, a Labaro. E’ iniziata ieri mattina la bonifica del sito di circa 3mila metri quadri nei pressi della stazione La Celsa, da anni sede di un insediamento abusivo e terra di sversamento illecito di rifiuti. Una maxi discarica a pochi metri dalle sponde del Tevere. Da li, tra ingombranti abbandonati e baracche, i fumi “tossici” che in particolare nelle ore serali si liberavano nei quartieri circostanti. Una coltre bianca e acre sulla via Flaminia, parte di Labaro e Prima Porta. 

Ieri, “dopo un lungo lavoro e numerosi incontri” - ha sottolineato l’assessore all’Ambiente del Municipio XV Pasquale Annunziata, le operazioni di bonifica. Nessuno sgombero: all’arrivo degli agenti del XV Gruppo Cassia della Polizia Locale e dalla Sala Operativa Sociale del Comune non è stato trovato alcun occupante. Numerosi invece i rifiuti rimossi, soprattutto vecchie bombole.

Le operazioni di pulizia e messa in sicurezza della zona e conferimento in discarica dei materiali che proseguiranno nei prossimi giorni. I lavori, che andranno avanti per diverse settimane, sono un primo importante intervento che vedrà la demolizione e rimozione di tutte le baracche e la bonifica di una considerevole quantità di rifiuti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento