RomaNordToday

Labaro, sparisce Roalba: lo storico supermercato fa posto ai cinesi

Da Franco il macellaio a Maria "la stoffina": tante le attività storiche che negli anni hanno abbassato le serrande e salutato il quartiere

Chiuso ormai da qualche anno e di recente definitivamente sparito: a Labaro non esiste più Roalba, lo storico supermercato di via Veientana Vetere. 

Chiude Roalba: storico supermercato di Labaro

Già settimane fa è stata smantellata la grande scritta: quel "Supermercato" in arancione e a caratteri cubitali che accoglieva chi scendeva da via Mastro Gabriello. Rimossa anche l'insegna Roalba: anagramma, non è certo se voluto o meno, proprio di Labaro. 

Roalba: la cortesia della signora Lidia

Via pure lo slogan decennale che campeggiava sulle serrande: "Qualità, cortesia, risparmio" - quelli che la signora Lidia e la sua famiglia in particolare i figli Cristiana, Alessio e Alessandro, insieme al personale, hanno sempre garantito ai clienti, perlopiù residenti del quartiere. 

Roalba infatti, prima dell'avvento dei grandi supermercati a Labaro e Prima Porta, è sempre stato un fermo punto di riferimento per tutta la zona: non solo per la parte bassa lungo via Veientana Vetere ma anche per gli abitanti del cuore della borgata che, lista della spesa o buste alla mano, percorrevano le scalette di via Carcagni per raggiungere il supermercato. 

Roalba: storia di una Labaro che non c'è più

Roalba, storia di una Labaro che non c'è più: l'ennesima attività del quartiere a chiudere i battenti. Come non ricordare, proprio sulla stessa strada, le calzature di Anita cessate qualche anno fa o, sempre di recente, la fine della storia di Forcina l'alimentari che per anni ha confezionato la merenda di tutti gli alunni della scuola Castelseprio. Un destino, quello di serrande abbassate, toccato nel gennaio 2016 ad un altro "re del panino": quel signor Angelo che Colli d'Oro ha salutato tra sconforto e lacrime. 

Le attività storiche di Labaro chiuse nel tempo

Le stesse che almeno dieci anni prima avevano accompagnato l'ultimo giorno di attività di Felice e Adriana, i titolari del piccolo negozio di alimentari in via Roverbella. Prima di loro Labaro ha visto chiudere negli anni attività come la macelleria di Franco in via Frascheri, la pescheria di Carlo in via Mastro Gabriello e poi ancora lo storico tabaccaio di via Caraglio, proprio di fronte al medico di base. Cessate anche le attività tutte al femminile: come non ricordare la merceria di Maria "la stoffina" o il negozio di intimo in via del Labaro delle "signorine" Sterope e Orles. 

Negozi di vicinato che non esistono più: attività che hanno fatto la storia di Labaro e che oggi hanno lasciato il posto a serrande abbassate e vuoto. In alcuni casi ad altre attività che, in una borgata evoluta a quartiere, impiegheranno  del tempo per tentare di conquistare quello spazio nel cuore dei residenti che fu di chi li ha preceduti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Casalinghi cinesi al posto di Roalba

Per qualcuno ci vorrà sicuramente di più. Al posto di Roalba, storico supermercato di Labaro, arriverà un negozio di casalinghi: l'iper casa di Giulio, attività, a dispetto del nome, in mano a gestori cinesi. Da Roalba a "Loalba" - già ironizza il quartiere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento