Prima Porta Labaro / Via Clauzetto

Oltre un mese per cacciare le pulci: la Asl di Labaro verso la riapertura

Ciclo di disinfestazioni, nessun rischio per la materna Arcobaleno

Invasione di pulci. E' questa la causa che ha indotto la Asl Roma 1 a chiudere il presidio di Labaro-Prima Porta. Era infatti l'11 agosto scorso quando il Poliambulatorio di via San Daniele del Friuli ha sospeso i propri servizi sanitari con gli utenti dirottati nelle altre sedi del territorio: la più vicina a Ponte Milvio, a quasi 10 km di distanza. Inevitabili i disagi e le proteste degli utenti, soprattutto delle famiglie alle prese con le vaccinazioni dei più piccoli. 

Presidio Asl chiuso per invasione di pulci

Ma il motivo della chiusura, inizialmente etichettato con un generico "disinfestazione straordinaria", era più che valido con la scelta di sospendere l'erogazione dei servizi dettata dalla volontà di tutelare la "sicurezza pubblica". 

Labaro, invasione di pulci accanto a materna e Asl: il poliambulatorio chiude i battenti

Colonia felina e pulci: chiuso il poliambulatorio Asl di Labaro

Alla base dell'infestazione di pulci la presenza di numerosi gatti randagi nella siepe di delimitazione del giardino del presidio della Asl: una vera e propria colonia felina, non registrata e mal gestita, poi presa in carico dal Servizio Veterinario. 

Disinfestazioni al presidio Asl di Labaro

Da li gli sforzi per combattere le pulci ed estirparle. "Un primo e tempestivo intervento di disinfestazione è stato effettuato lo stesso 11 agosto, e altri si sono resi necessari il 23 e il 25 agosto e il 9 settembre. Il gran numero di azioni - hanno fatto sapere dalla Asl Roma 1 - è dovuto al ciclo biologico dei sifonatteri (pulci) che richiede più bonifiche per eliminare correttamente parassiti adulti, larve e uova deposte". 

Azioni che proseguiranno nei prossimi giorni: un ultimo intervento è infatti programmato per il 15 settembre, mentre la Asl ha già provveduto alla potatura delle siepi all’esterno della struttura. "Per rendere le azioni di intervento più efficaci, tutte le operazioni sono state svolte in modo sinergico con la Polizia Municipale e con il Municipio XV" - hanno detto dalla Asl Roma 1 sottolineando come, nonostante l'emergenza, sia stata garantita la continuità assistenziale trasferendo attività specialistiche, prelievi e vaccini nelle sedi di Tor di Quinto e via Jacobini.

“Siamo consapevoli del disagio che si è creato per questa improvvisa chiusura – ha dichiarato Angelo Tanese, Direttore Generale della ASL Roma 1 -  ma la misura era necessaria per debellare una situazione di rischio potenziale per i cittadini e per gli operatori". 

Asl di Labaro: riapertura prevista per il 21 settembre

Poi l'indicazione della possibile data di riapertura del presidio Labaro-Prima Porta: "Contiamo di riaprire il poliambulatorio il 21 settembre, dopo le ultime attività di sanificazione e un’ulteriore verifica dei Servizi di Sanità Pubblica e di Risk Management". 

Nessun rischio per la materana Arcobaleno

Nessun rischio invece per la scuola materna Arcobaleno che sorge proprio di fronte al presidio sanitario infestato dalle pulci. "Appena appreso dell'infestazione nella Asl ci siamo subito attivati per capire se anche la scuola avesse bisogno di interventi straordinari. Fortunatamente, in base a quanto emerso da sopralluoghi e verifiche, non ce n'è stato bisogno. Il 4 settembre è stata effettuata una disinfestazione, quella usuale in previsione dell'inizio dell'anno scolstico " - ha detto a RomaToday l'assessore alla Scuola del Municipio XV, Pasquale Russo.

Pulci alla Asl di Labaro: interrogazione a Zingaretti

Intanto sul caso pulci nel Poliambulatorio di Labaro è stata presentata un'interrogazione al Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti: "Si tratta di un fenomeno gravissimo di incuria e di rispetto delle più elementari regole di igiene pubblica, tanto più grave perchè riguarda un presidio medico sanitario pubblico" - ha scritto Luca Malcotti di Cuori Italiani chiedendo al presidente della Giunta Regionale come intenda agire per il ripristino immediato dei servizi e l'individuazione delle responsabilità "di questa inaccettabile infestazione di parassiti". 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre un mese per cacciare le pulci: la Asl di Labaro verso la riapertura

RomaToday è in caricamento