Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Prima Porta

Non c’è limite per gli zozzoni: l’ingresso del cimitero discarica di calcinacci e ingombranti

Davanti al Cimitero Flaminio sacchi di inerti, poltrone e materassi. L’assessore Annunziata: “Nessun rispetto per i defunti, indagini in corso”

Zozzoni scatenati a Roma Nord dove ignoti hanno abbandonato decine di sacchetti di rifiuti e calcinacci davanti ad uno degli ingressi del Cimitero Flaminio. Così il piazzale che conduce al camposanto è stato trasformato in una vera e propria discarica a cielo aperto: accanto agli inerti, anche materassi, poltrone, cavi elettrici e altri rifiuti di varia natura.

Calcinacci abbandonati al Cimitero di Prima Porta

“A questi zozzoni non interessa nemmeno il rispetto per i defunti” - ha tuonato l’assessore all’ambiente del Municipio XV, Pasquale Annunziata. Immediatamente allertati i responsabili Ama del territorio che hanno effettuato un sopralluogo per verificare l'entità e la tipologia del materiale e organizzare la bonifica urgente dell'area.

Al Cimitero Flaminio convocati anche i Nad, il nucleo speciale della Polizia Locale per la lotta all'abbandono dei rifiuti. “Giunti sul posto hanno attentamente analizzato tutto il materiale, aprendo sacchi e buste per rintracciare indizi. Sono stati ritrovati interessanti documenti che - ha informato Annunziata - attesterebbero l'inizio di lavori di ristrutturazione in un quartiere di Roma. Sono immediatamente scattate le indagini per risalire ai colpevoli o ai mandanti che verranno puniti severamente essendo questo un reato e non una semplice ammenda amministrativa”. 

Zozzoni al Cimitero Flaminio: dalle vasche a Monnezzacchio

Non è la prima volta che il Cimitero di Prima Porta viene sfregiato dagli zozzoni. Due anni fa, proprio davanti ai loculi, qualcuno aveva abbandonato quattro vasche da bagno; nel novembre scorso i sacchi di rifiuti abbandonati nel piazzale esterno erano stati decorati per protesta da alcuni abitanti della zona che avevano dato vita a Mondezzacchio, la versione “monnezzara” dell’albero di Natale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non c’è limite per gli zozzoni: l’ingresso del cimitero discarica di calcinacci e ingombranti

RomaToday è in caricamento