Domenica, 14 Luglio 2024
Prima Porta Labaro / Via Valbondione

Le ruspe al parco di Colli d'Oro. Via alla demolizione dell'ecomostro

Cominciati i lavori di abbattimento dell'ex cittadella dello sport mai terminata. Una volta rimossi i ruderi verrà costruito un palazzetto dello sport da 1.000 posti

L’ecomostro non ci sarà più. Sono cominciati oggi, venerdì 21 giugno, gli interventi di demolizione dell’ex centro sportivo del parco Colli d’Oro, a Labaro. Lì doveva sarebbe dovuta nascere Casa Lazio, una cittadella dello sport destinata ad accogliere le varie discipline della polisportiva biancoceleste. L’opera, però, non è mai stata terminata e, a rimetterci, fu la pineta, rimossa per fare posto all’ecomostro. Con la demolizione si potrà finalmente rimuovere una ferita che lacera il quartiere ormai dal 2012.

Demolizione dell’ecomostro di Colli d’Oro

Prima la demolizione, poi i cantieri previsti ad ottobre. Al posto dell’ecomostro sorgerà un nuovo centro sportivo, che sarà pronto, secondo i programmi, nell’ottobre del 2026. I lavori di demolizione costeranno 1,2 milioni di euro e dovrebbero concludersi entro il 17 settembre 2024.

Il nuovo centro sportivo

Una volta terminata la demolizione sarà la volta di costruire un nuovo palazzetto dello sport che ospiterà diversi sport: pallavolo, basket, calcio a 5, ginnastica e arti marziali. Sarà realizzata una tribuna da 1.000 posti, il tutto con materiali ecosostenibili. Il palazzetto sarà impreziosito da una grande vetrata mentre il tetto, per armonizzarsi con il parco, sarà ricoperto da aree verdi e piante. È prevista anche la creazione di ulteriori parcheggi nell’area di via Lusevera e saranno realizzati due percorsi pedonali di collegamento, uno con la scuola di largo Castelseprio e il collegamento pedonale su via Dalmine. Attenzione anche al verde, con la piantumazione di 140 alberi. Il costo complessivo dell'opera è di 17,5 milioni con fondi Pnrr.

Impianto pubblico

All’avvio delle opere di demolizione era presente il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, che ha voluto sottolineare che il futuro impianto sarà pubblico: “Quello di Colli d'oro è uno dei nuovi impianti sportivi di Roma realizzati col Pnrr. Sarà strategico per questa zona e va incontro all'idea che i servizi devono essere vicini ai cittadini, anche le zone più periferiche devono avere degli spazi pubblici e questo sarà un impianto pubblico bellissimo. I tempi sono quelli del Pnrr: fine lavori entro gennaio 2026, poi il collaudo e tutto pronto entro giugno" riporta l’agenzia Dire.

A monitorare le operazioni c’era anche l’assessore allo Sport di Roma Capitale, Alessandro Onorato: “Il palazzetto di Colli d'oro rientra in una strategia di recupero di una serie di incompiute per il mondo dello sport  - ha detto alla Dire Onorato - siamo partiti dal Palatiziano ma ricordo anche i lavori a Corviale e quelli per Cesano e Ostia. Senza scordare tutti i centri sportivi morosi che abbiamo recuperato. Quando siamo arrivati Roma non aveva impiantistica sportiva di base, mentre noi già sappiamo che tra due anni e mezzo, non tra 30, avremo una serie di impianti polivalenti per lo sport di base che valorizzeranno quartieri periferici che sono il cuore pulsante della città". E sul futuro dell’impianto ha assicurato: “Faremo un bando per trovare un gestore ma qui si farà sport a tariffe comunali”.

demolizione colli d'oro 2

"Tutte le richieste del Municipio sono state esaudite, dalla maniacale attenzione alle essenze arboree, alla tutela integrale dell'attuale parco di Colli d'Oro fino all'utilizzo di materiali ecosostenibili – ha detto alla Dire il presidente del XV Municipio, Daniele Torquati, anche lui presente all’avvio delle demolizioni - a questo progetto si aggiungono due percorsi che abbiamo proposto: il primo è il collegamento con la scuola di largo Castelseprio, l'altro nel quartiere di Prima Porta. Dunque non è solo una riqualificazione per Labaro, ma anche un intervento per unire due quartieri storicamente separati. Inoltre, abbiamo individuato delle aree esterne di parcheggio proprio per tutelare il parco".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le ruspe al parco di Colli d'Oro. Via alla demolizione dell'ecomostro
RomaToday è in caricamento