RomaNordToday

Coronavirus, la periferia non resta a guardare: i volontari sanificano strade e fermate del bus

I volontari di Cives Valle Muricana al lavoro davanti a farmacie, alimentari e fermate del bus con acqua e cloro: "Ci diamo da fare per collettività"

Fuori casa ma per dare una mano al quartiere e alle attività, poche a dire il vero, rimaste aperte in periferia. I volontari di Cives Valle Muricana si rimboccano le maniche anche nel pieno dell’emergenza Coronavirus.

Coronavirus, a Valle Muricana volontari sanificano strade

Oltre a informazioni utili, tratte solo da fonti istituzionali, su decreti e regole da seguire fornite agli iscritti e la disponibilità ad aiutare le fasce di popolazione più deboli ed esposte all’eventuale contagio da Covid-19, l’associazione dell’estrema periferia del Municipio XV è scesa in campo anche per sanificare strade e marciapiedi della zona.

Se gli addetti del Comune sono alle prese con l’igienizzazione di mezzi pubblici, scuole e grandi arterie, gli uomini di Cives Valle Muricana sono partiti dai luoghi più “frequentati” del quartiere: con acqua e cloro hanno pulito gli ambienti esterni davanti alle farmacie, all’alimentari e alle fermate dei bus. 

Coronavirus, disinfettante davanti a farmacie e fermate bus

“Ci siamo armati di guanti e mascherine e, grazie al materiale donato da alcuni nostri soci, abbiamo provveduto alla sanificazione delle aree di maggior sosta e transito delle persone” – ha detto a RomaToday, Daniel Paolini di Cives Valle Muricana. 

Un intervento che però per la zona non basta. Inoltrata al Municipio XV la richiesta di sanificazione o, se già in programma, il calendario di tali attività.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Noi ci rimbocchiamo le maniche per il bene della collettività ma chiediamo che anche il pubblico lo faccia e non solo in centro. Nei prossimi giorni – ha concluso Paolini – saremo di nuovo al lavoro per le strade del quartiere: abbiamo ancora disinfettante e tanta voglia di essere un argine a questa emergenza, di essere utili per fermare il contagio”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 494 casi. Nel Lazio 994 nuovi contagi

  • Ater, in vendita oltre 7mila case popolari dal Laurentino a San Basilio: ecco il piano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento