Prima Porta Labaro / Via Baccano, 38

Prima Porta: serve del "Baccano" per riqualificare la scuola

A settembre 2017 al via il progetto "Baccano a Prima Porta": alunni, maestre e personale protagonisti della trasformazione degli spazi didattici dell'Istituto Comprensivo

Migliorare gli spazi della didattica, sia interni che esterni, attraverso interventi di riqualificazione, anche di piccole dimensioni, che derivino da esigenze individuate dai primi utilizzatori ossia alunni, insegnanti, personale ausiliario e genitori. 

E' questo lo scopo di "Baccano a Prima Porta": il progetto ideato da Adele Blundo,Massimo Galletta, Giosuè Gallotti e Nicoletta Lanciano che prenderà il via nel settembre 2017 nel plesso dell'IC Baccano, scuola tra Labaro e Prima Porta. Un'iniziativa che ha ricevuto anche il patrocinio del Municipio XV.

Baccano a Prima Porta: le fasi del progetto

Diverse le fasi nelle quali si articolerà il progetto. Prima di tutto verrà attivato un laboratorio con la partecipazione di insegnanti, personale ausiliario, genitori e alunni che saranno supportati da pedagogisti e architetti per esplorare le potenzialità degli spazi scolastici. 

Da qui saranno formulate più ipotesi di trasformazione e sviluppato il progetto architettonico. Ma le novità non saranno limitate alla conoscenza di chi aderirà all'iniziativa partecipandovi in modo fattivo: il lavoro, prima di essere attuato, verrà presentato all'intera comunità dell'IC Baccano. L'ultima fase prevede poi monitoraggio e valutazione del lavoro attraverso il confronto obiettivi/risultati "per correggere - scrivono gli ideatori di Baccano a Prima Porta - eventuali errori e attuare un 'ciclo continuo dell'evoluzione'."

Alunni, docenti e personale protagonisti di Baccano a Prima Porta

Un'iniziativa che punta dunque a trasformare gli spazi scolastici sulle indicazioni di chi quotidianamente li vive: con alunni, docenti e personale ad essere al contempo destinatari e protagonisti del progetto.  "I beneficiari più autentici - si legge nella presentazione - del miglioramento promosso dalla Dirigente scolastica Cinzia Pecoraro". 

La riqualificazione della scuola che coinvolge l'intero quartiere

Un progetto che vuole superare i confini della scuola presentandosi all'intero quartiere ed aprendo ad esso gli spazi a disposizione: "inclusione" una delle parole chiave dell'iniziativa che punta a coinvolgere, oltre agli attori della didattica, anche la comunità del territorio. La didattica e i risvolti sociali ad essa collegati saranno l'anello di congiunzione tra la realtà scolastica e l'esterno. 

Baccano a Prima Porta: crowdfunding e donazioni

Ma con quali fondi verrà attuato Baccano a Prima Porta? "Per il sostegno economico, pur non escludendo eventuali fondi pubblici - scrivono i promotori - il progetto prevede l’attivazione di un crowdfunding e la partecipazione diretta di quanti percepiscano la scuola come elemento centrale per l'evoluzione di una comunità e di un territorio". 

Dunque l'IC Baccano è pronto alla trasformazione: quella che passerà dalle idee e dal lavoro di chi la scuola la vive ogni giorno. Perchè gli spazi siano migliori: più funzionali, decorosi e "al servizio della didattica". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima Porta: serve del "Baccano" per riqualificare la scuola

RomaToday è in caricamento