rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Prima Porta

Borgo Sant'Isidoro riparte dai suoi giovani: a loro la gestione del parco

L'Arsial ha concesso all'associazione "I ragazzi del Muretto" un terreno di 2mila metri quadri nel quale realizzare area ludica per bambini, attività culturali e di sostegno

A Borgo Sant'Isidoro, piccolo quartiere lungo la via Tiberina, arriva l'agognato spazio dedicato e gestito dalla comunità: l'Arsial, Agenzia regionale per lo sviluppo e l’innovazione dell’agricoltura nel Lazio, ha infatti concesso all'associazione di ragazze e ragazzi di Borgo Sant'Isidoro un terreno di 2mila metri quadri. Una concessione per quarant’anni con un canone simbolico di cento euro l’anno che "I ragazzi del Muretto" dovranno versare alla Regione. 

Con il nuovo accordo Borgo Sant'Isidoro potrà così godere di quel giardino per i più piccoli e di quello spazio fruibile da adulti e ragazzi atteso da oltre venticinque anni. Area giochi per bambini, assistenza agli anziani, insegnamento dell’italiano per stranieri e altre attività culturali, come la proiezione di film e video. Tutto questo sarà a disposizione dei cittadini di Borgo Sant’Isidoro. 

“Questi ragazzi sono fantastici. Avevamo preso l’impegno – ha detto Antonio Rosati, amministratore unico di Arsial – di assegnare loro questi duemila metri quadri per far svolgere le loro attività culturali, dall’assistenza alle persone anziane, all’insegnamento dell’italiano per gli immigrati, fino alla raccolta di materiale utile per le persone meno abbienti. Qui si dimostra che una comunità vivendo insieme può vivere bene. Questa concessione consentirà loro di essere più forti”. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgo Sant'Isidoro riparte dai suoi giovani: a loro la gestione del parco

RomaToday è in caricamento