RomaNordToday

Torretta Valadier, chiusa e vuota da sei anni ora perde pezzi: il progetto di recupero arenato

Il gioiello di Roma Nord, mai riaperto dopo i lavori di ristrutturazione del 2012, ostaggio della burocrazia: a mancare una certificazione antincendio

Torretta Valadier, la torre in stile neoclassico dei primi dell'800 che domina Ponte Milvio, perde pezzi. 

Crollo a Torretta Valadier: chiuso Ponte Milvio

Questa mattina in seguito al crollo di alcuni frammenti di travertino dalla parte più alta del monumento simbolo di Roma Nord, il "ponte Mollo" è stato chiuso a pedoni e ciclisti: nessuno dunque, fino a nuove disposizioni, potrà varcare le transenne poste sia sul lato di piazzale di Ponte Milvio, sia sul versante di Lungotevere Salvo d'Acquisto. Per attraversare il Tevere il varco più vicino rimane Ponte Duca D'Aosta. 

Non è la prima volta che Ponte Milvio viene chiuso: transenne pure nel luglio del 2012 quando, sempre dalla Torretta Valadier, si staccarono alcuni frammenti di intonaco. Nell'occasione la messa in sicurezza fu immediata e il ponte pedonale venne riaperto nell'arco di una giornata. 

Torretta Valadier: gioiello "perduto" di Roma Nord

Tempi invece ancora incerti quelli legati al crollo odierno, l'ennesimo. Emblema del precario stato di salute di Toretta Valadier, vera e propria perla perduta di Roma Nord. 

Gli spazi espositivi principali, così come il Micro, l'area mostre a livello strada dedicata ai bambini, giacciono in stato di abbandono dal 2012: da quando la Torretta, consegnata nel 1996 al Municipio allora XX da un'Ordinanza del Sindaco, è stata chiusa per lavori di ristrutturazione e mai più riaperta. 

Così, nonostante gli interventi di rinnovamento si siano conclusi nella primavera del 2013, le sale della Torretta Valadier, insieme alle sue terrazze mozzafiato, giacciono vuote e inutilizzate: con mostre, esposizioni ed eventi ad essere ormai solo un lontano ricordo, la volontà di vedere la Torretta location di prestigio per i matrimoni solo un'idea. 

Il progetto di recupero arenato

Il progetto di recupero e restituzione della Torretta Valadier al territorio si è infatti arenato, nonostante lo sforzo estremo della Commissione Cultura e di tutto il Municipio XV che, in modo unanime, nel febbraio del 2017 aveva votato un atto che impegnava il Presidente ad emanare una specifica Direttiva al fine di riaprire la Torretta Valadier consentendone la fruizione pubblica e facendo sì che li potesse riprendere la programmazione degli eventi volti alla promozione culturale e artistica del territorio. 

"Il gioiello del Valadier verrà finalmente restituito al territorio e a tutti romani per tornare ad essere fruito dalla collettività" - commentava a margine del voto il M5s del Quindicesimo.

A quasi due anni da quel giorno però Torretta Valadier è ancora chiusa: a mancare sarebbe ancora quella certificazione antincendio aggiornata che il Quindicesimo, così si era ipotizzato nel febbraio 2017, avrebbe potuto far rilasciare direttamente dal proprio Ufficio Tecnico.

Sullo sfondo però veti severi, cavilli burocratici e quell'eterno braccio di ferro tra Municipio XV, Comune e Sovrintendenza con il protocollo d'intesa per la riutilizzazione degli spazi della Torretta rimasto solo una "bozza" da prima della chiusura di sei anni fa.

Un patrimonio artistico e culturale a cui però via Flaminia non vuole affatto rinunciare: "Appena qualche mese fa abbiamo fatto una riunione con la Sovrintendenza per capire quali ulteriori accertamenti sono necessari per riaprire la Torretta Valadier: il nodo principale riguarda sempre la certificazione antincendio. Tuttavia - ha detto il minisindaco del Municipio XV Stefano Simonelli ai microfoni di RomaToday - affronteremo nuovamente il discorso nei prossimi giorni. Per quanto riguarda invece la caduta di frammenti odierna abbiamo interessato la Sovrintendenza che ha competenza su quelle parti, oggi ha già effettuato il sopralluogo". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E mentre la torre perde pezzi, Roma guarda mesta una delle sue perle in decadenza e abbandono. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento