rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Ponte Milvio Ponte Milvio / Via Maresciallo Caviglia, 30

Inaugurato nuovo reparto di neuropsicomotricità per bambini al Don Gnocchi di Roma

Il Centro Don Gnocchi ha un nuovo reparto che accoglie in locali rinnovati e a misura di bambino tutti i servizi di neuropsicomotricità dell’età evolutiva

È stato inaugurato oggi, mercoledì 21 settembre un nuovo reparto per servizi di neuropsicomotricità presso il Centro Don Gnocchi S. Maria della Pace di Roma, punto di riferimento per famiglie che hanno un bambino con disabilità e per le scuole del territorio per via del suo supporto per l'integrazione e valorizzazione dell'apprendimento. 

Il nuovo reparto 

Il nuovo reparto di Neuropsicomotricità dell’età evolutiva (NPI), di cui è responsabile Laura Iuvone neuropsichiatra infantile, riunisce tutti i servizi pediatrici in un unico edificio immerso nel verde, dotato di ambienti rinnovati e a misura di bambino. Ai servizi più tradizionali di neuropsicomotricità, logopedia e psicomotricità si affiancano attività innovative, come “Le.Pre. Leggimi Presto, Leggimi Con”, progetto finalizzato alla promozione dell’esposizione alla lettura ad alta voce sin dalla nascita, con una particolare attenzione alle situazioni di rischio neuroevolutivo e con percorsi personalizzati rivolti anche a bambini con sordità. 

I numeri 

Ogni anno il servizio di NPI della Fondazione a Roma segue in maniera continuativaquasi 300 bambini con gravi disabilità, di questi il  75% di età tra 0 e 6 anni. Nel reparto lavorano 33 operatoritra medici specialisti in neuropsichiatria infantile e un consulente ortopedico, terapisti della neuropsicomotricità dell’età evolutiva, tra cui un’osteopata, logopedisti, terapisti specializzati in trattamenti cognitivi, psicologi dell’età evolutiva e un tecnico EEG. Le patologie più frequentemente trattate si riferiscono ai disturbi del neurosviluppo tra cui lo spettro autistico, molto difficile da diagnosticare nei bambini più piccoli. Per il resto, sono trattati disturbi del linguaggio e dell’apprendimento, paralisi cerebrali infantili, disabilità intellettive, gravi disturbi della comunicazione, disturbi sensoriali e in particolare ipoacusia. 

I servizi 

Di seguito i servizi forniti del reparto di Neuropsicomotricità infantile del Centro Don Gnocchi: 

  • interventi riabilitativi di neuropsicomotricità, logopedia, psicomotricità e potenziamento cognitivo; 
  • comunicazione aumentativa alternativa per il trattamento di gravi disturbi della comunicazione;
  • massaggio infantile per neonati e lattanti per migliorare l’interazione del bambino con i caregivers;
  • valutazioni e trattamenti per disturbi delle competenze comunicative e dell’apprendimento;
  • gruppi metacognitivi per bambini in età scolare attraverso il metodo Feuerstein, per migliorare le capacità di analisi della realtà, di confronto interpersonale, riflessione e giudizio;
  • attività con le scuole: partecipazione degli operatori del servizio a gruppi di lavoro operativi su ogni bambino che ha una certificazione di disabilità e che coinvolgono genitori e insegnanti, per favorire l’integrazione scolastica e valorizzare al massimo le possibilità di apprendimento, fornendo diagnosi funzionali, counselling con i docenti e predisponendo la documentazione necessaria per l’integrazione scolastica e le figure di supporto;
  • valutazioni per la fornitura di strumenti compensativie percorsi di addestramento al loro utilizzo, grazie alla presenza di un’ausilioteca i disturbi di apprendimento;
  • valutazioni neuropsicologiche;
  • sostegno psicologico alle famiglie;
  • osteopatia neonataleassociata, se necessario, a terapia neuropsicomotoria per bambini nati molto prematuri per il riequilibrio somatico e il recupero e la maturazione delle competenze posturo-motorie, sensoriali e comportamentali del bambino;
  • lettura ad alta voce (Progetto LE.PRE. “Leggimi Presto, Leggimi Con”, vincitore dei bandi “Leggimi 0-6” 2018 e 2020, emanati del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, attraverso il Centro per il libro e la lettura) finalizzata al miglioramento dello sviluppo affettivo, linguistico e cognitivo del bambino, in particolare nelle situazioni di rischio neuro evolutivo, già durante la gravidanza e dalla nascita. Tali attività sono rivolte anche a bambini con sordità, tramite il supporto di un interprete di lingua dei segni;
  • Attività diagnostica. Elettroencefalogramma (EEG) durante la veglia (EEG standard) e durante il sonno (polisonnografia) anche di bambini molto piccoli: prestazione normalmente in uso presso i reparti ospedalieri di pediatria, ma quasi mai presso strutture di riabilitazione. L’esame è utile nell’inquadramento di condizioni che possono dipendere da una disfunzione del Sistema Nervoso Centrale, come disturbi del sonno, episodi di perdita di coscienza, disturbi di memoria, esiti di trauma cranico e rappresenta un fattore indispensabile per la diagnosi di epilessia, oltre che strumento utile di verifica della maturazione cerebrale

dongnocchi_nuovo reparto NPI_3-2

dongnocchi_nuovo reparto NPI-2

dongnocchi_nuovo raprto NPI 2-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurato nuovo reparto di neuropsicomotricità per bambini al Don Gnocchi di Roma

RomaToday è in caricamento