menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ponte Milvio, folla e cori nel cuore della notte: dopo il lockdown la movida torna fuori controllo

Sabato sera di eccessi nelle vie limitrofe al piazzale "salotto" di Roma nord: schiamazzi, canti e stereo delle auto a livelli assordanti

Cori da fine serata in discoteca, slogan da stadio, canti intonati da qualcuno addirittura a cavalcioni sulle spalle degli amici. Poche mascherine, del distanziamento sociale prescritto anche nella fase 3 dell’emergenza Coronavirus nemmeno l’ombra. Dopo il lockdown si riaccende la movida di Ponte Milvio e lo fa tra alto volume e assembramenti. 

Ponte Milvio, assembramenti e urla nel cuore della notte

Per il salotto di Roma nord è stato un sabato sera più che movimentato: intorno alle 2, nelle vie limitrofe al piazzale, erano centinaia i giovani che, fuori dai locali costretti a tavolini distanziati, menù usa e getta o digitali, si sono ritrovati in strada. Una folla chiassosa e urlante con tanto di stereo delle automobili a suonare musica a decibel assordanti. 

Ponte Milvio, tavolini distanziati e menù digitali: così riparte la piazza del “nun se po fa”

Ponte Milvio torna la piazza del "nun se po fa"

Una sorta di grande festa a cielo aperto, il tutto sotto le finestre dei residenti. 

Ed è proprio dagli abitanti della zona che sono partite le segnalazioni al 112. A Ponte Milvio è intervenuta la Polizia di Stato. Nel corso della serata danneggiata anche la vetrina di un’attività commerciale. 

Ponte Milvio, ad esattamente tre mesi dalle folle immortalate fuori da locali e pub all’inizio del lockdown, torna la piazza del “nun se po fa”. Rumorosa ed eccessiva. Così lo sarebbe stata anche in tempi senza la minaccia del Covid-19. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona arancione più vicina per Roma e il Lazio. D'Amato: "Curva in ascesa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento